Proseguono gli appuntamenti di POP UP THEATRE LIBERO TEATRO IN LIBERA CITTA’ con la direzione artistica di Chiara Casarico

Continuano gli appuntamenti di Pop Up Theatre, libero teatro in libera città, il nuovo progetto della Compagnia Il NaufragarMèDolce. Fino al 26 maggio tanti interessanti eventi, tutti a ingresso libero, animeranno le piazze delle periferie della Capitale.

Pop Up Theatre segue la line artistica degli altri progetti firmati da Chiara Casarico, direttrice artistica: prima tra tutti l’integrazione. Per questo tutti gli eventi in programma sono destinati ad un pubblico eterogeneo, proveniente da diverse culture. Un occhio di riguardo anche ai minori e persone in stato di fragilità, nell’ottica dell’inclusione sociale e del riequilibrio territoriale. Al centro della programmazione ci sono performance itineranti di alto livello artistico, agili, leggere e a zero impatto ambientale, in cui teatro, musica ed arti varie si mescolano per ricreare il senso di una comunità inclusiva, eterogenea e consapevole che si incontra per assistere all’atto artistico. Bellezza, emozione, partecipazione, comunità, periferia. Sono le prime parole necessarie e salvifiche e a partire dalle si basa l’intero progetto.

“Se il conflitto sociale si esaspera nei periodi di crisi (pandemia, guerre, inflazione crescente, recessione economica), la cultura ha il dovere di ricucire e ricollegare le parti della società, dando a tutti la stessa possibilità di accesso alla bellezza perseguendo l’obiettivo di favorire una “rieducazione emotiva” di cui sentiamo la necessità, soprattutto nelle periferie” afferma Chiara Casarico.

Per questo motivo “Pop Up Theatre” esce dai luoghi preposti, come il teatro, per farsi strumento di aggregazione sociale a partire dalla strada, dalla piazza, dal parco, per restituire alla città questi primi nuclei di unione che sono appunto i luoghi all’aperto e coinvolgere attivamente il territorio in cui opera: Municipi IV, V, VII, IX, X, XIV.

La fruizione libera dell’atto artistico di qualità, al di fuori dei luoghi preposti, porterà a vivere la città con un maggiore senso di sicurezza, rilassatezza e di cordialità tra le persone, atteggiamento che – negli ultimi anni – sta diventando sempre più raro.

Oltre all’aggregazione, sarà stimolata la diffusione della Cultura e la riflessione sulla comunità, grazie alla presenza di alcuni contenuti di impegno all’interno delle performance.

Per il mese di aprile ricordiamo l’appuntamento, sabato 13 aprile  presso la Pista ciclopedonale di Monte Ciocci-Monte Mario, con i colori e i ritmi della BANDA MURGA LOS ADOQUINES DE SPARTACO da tempo impegnata per difendere i diritti  e la libertà dell’arte e della cultura. Sempre presso la pista ciclopedonale di Monte Ciocci-Monte Mario il 20 aprile è la volta della Compagnia Opificio 3 che propone una versione itinerante dello spettacolo AL DI LA’ DELLA COLLINA con la regia di Lorenzo De Santis. In Al di là della collina l’Antologia di Spoon River rimane sullo sfondo, ma diventa il pretesto per raccontare la storia di chi l’ha creata e fatta vivere: il suo autore, l’americano Edgar Lee Masters, l’avvocato che voleva essere uno scrittore, ma soprattutto Cesare Pavese, che si dedicava, durante i duri anni della censura fascista, a scovare nuovi testi provenienti dall’America da far conoscere in Italia, e Fernanda Pivano, sua allieva prima e giovane traduttrice per Einaudi dopo, che si occupa in prima persona della traduzione dell’Antologia e che diverrà, anche tramite l’amicizia personale con Ernest Hemingwey e la conoscenza di molti degli artisti della beat generation, la promotrice culturale in Italia della letteratura del dopoguerra d’oltreoceano. Al di là della collina dunque è sia un affresco delicato ma preciso dell’Italia durante l’ultima guerra che ci racconta come la resistenza alla violenza fascista (intesa qui come censura) si sia combattuta anche sul piano della cultura, sia il racconto di una storia d’amore mancato o semplicemente di un amore non comune o diverso da quello che si è soliti raccontare ma che proprio per questo si sveglia dalla terra e dalla polvere per diventare, insieme all’Antologia, materia del nostro spettacolo.

Contemporaneamente, il 20 aprile presso Piazza Balsamo Crivelli va in scena SHAKESPEARIANA con la regia di Tiziana Scrocca e gli attori della STAP Brancaccio. Una piccola compagnia di “guitti” decide di mettere in scena alcune delle opere più importanti della drammaturgia shakespeariana, cercando di raccontare l’ossessione da parte dell’autore per due temi fondamentali che caratterizzano le sue opere: “Amore e Potere” e la loro combinazione, ossia, “l’Amore del Potere” e “il Potere dell’Amore”. Le storie quindi che vengono messe in scene dagli attori sono cariche di teatralità e giochi teatrali, ma man mano vengono a spogliarsi di ogni costruzione scenica e teatrale e restano i “tre guitti” a duellare con la potenza poetica delle parole di Shakespeare, a misurarsi con sé stessi e la propria necessità di andare in scena ed essere veicolo di un autore universale capace di comunicare al popolo così come ai potenti, ai colti e agli incolti, alle vecchie e alle nuove generazioni.

Programmazione

APRILE

martedì 9 aprile 2024 ore 17.00

POP UP THEATRE

MUNICIPIO VII – Piazza dei Consoli

giovedì 11 aprile 2024 ore 17.00

POP UP THEATRE

MUNICIPIO IX – Parco dei Fumetti – Piazza Andrea Pazienza

sabato 13 aprile 2024 ore 17.00

MURGA LOS ADOQUINES DE SPARTACO

MUNICIPIO XIV – Monte Mario, Pista ciclopedonale

martedì 16 aprile 2024 ore 17.00

POP UP THEATRE

MUNICIPIO V – Piazza delle Gardenie

sabato 20 aprile 2024 ore 17.00

POP UP THEATRE – OPIFICIO 03

MUNICIPIO XIV – Monte Ciocci/Monte Mario, Pista ciclopedonale

sabato 20 aprile 2024 ore 17.00

SHAKESPEARIANA

MUNICIPIO IV – Piazza Balsamo Crivelli

martedì 23 aprile 2024 ore 17.00

POP UP THEATRE

MUNICIPIO VII – Parchetto di via Lemonia

POP UP THEATRE – Libero teatro in libera cittá

dal 19 marzo al 26 maggio 2024

Direzione artistica: Chiara Casarico

Direzione organizzativa: Luciano Pastori

Social media manager: Maria Plateo

Comunicazione grafica, video e foto: Artigiani Digitali Comunicazione Sensibile

PREZZI

Ingresso libero

Circa Redazione

Riprova

Un nuovo piano per l’Apsp Giacomo Cis di Bezzecca

Momento di festa per tutta la comunità ledrense, a Bezzecca, per l’inaugurazione di un nuovo …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com