‘Priscilla, la regina del deserto’, al Teatro Brancaccio di Roma fino al 15 dicembre

Ormai quello con Priscilla è un appuntamento annuale al teatro Brancaccio di Roma, che ripropone per pochi giorni – dal 12 al 15 dicembre – uno dei musical più amati di sempre, arrivato ad accumulare in Italia oltre 350.000 spettatori.
Tratto dall’omonimo film “Le avventure di Priscilla. La Regina del Deserto” di Stephan Elliot, vincitore del premio Oscar 1995 per i migliori costumi, racconta l’avventura on the road di Bernadette, Tick e Adam (rispettivamente nel musical Simone Leonardi, Cristian Ruiz e Pedro Battista Gonzalez) in viaggio nell’outback australiano per esibirsi ad Alice Springs.
Il tutto accompagnato da indimenticabili successi internazionali degli anni’ 70 e ’80, diretti da Fabio Serri, come: “Finally”, “It’s Raining Man”, “I Will Survive” e “Go West”.
Le qualità canore degli attori sono incredibili, non hanno nulla da invidiare ai grandi autori delle canzoni. Anzi danno prova della qualità del musical italiano, i performer ballano, recitano e cambiano costume in pochi secondi.
Unica differenza di questa rappresentazione è la mancanza Manuel Frattini – “Divo italiano del musical”, descritto così dal “Corriere della Sera” – da pochi mesi scomparso per un aneurisma, aveva interpretato Bernadette nei precedenti allestimenti, dando al personaggio quel tocco personale che lo rese amatissimo dal grande pubblico.
Simone Leonardi rende omaggio a Manuel Frattini con una toccante ed esilarante interpretazione, supportato da tutto il team del Brancaccio, che ricorda il grande artista con un bellissimo discorso di Cristian Ruiz alla fine dello spettacolo.
Tutta la platea applaude e saluta Manuel: “questa è la prova che un grande artista non muore mai” afferma Ruiz in lacrime.
Tra una canzone e l’altra non possiamo non parlare dei costumi, un vero e proprio vanto per lo spettacolo, oltre 500, che vanno dalle sessanta parrucche agli innumerevoli accessori di bigiotteria; immagine esterna della sfavillante cultura Drag che però nasconde internamente malinconia e solitudine di un mondo non ancora del tutto accettato dalla società.
Quindi Priscilla ci invita a salire con lei sul bus dell’accettazione ricordandoci che alla fine #LoveIsLove.
di Stephan Elliot
Regia di Matteo Castaldo
Direttore Musicale Fabio Serri
Produzione All Entertainment
Cast:
Simone Leonardi – Bernadette
Pedro Battista Gonzalez – Adam/Felicia
Cristian Ruiz – Tick/Mitzi
Stefano De Bernardin – Bob
Arianna Bertelli – Diva1/Cynthia
Natascha Fonzetti – Diva2
Alice Basso – Diva3
Adele Crema – Mario
Alessia Punzo – Shirley
Priscilla Percuoco

Circa Redazione

Riprova

Classici ambienti tossici di Cristina Gardumi e Cristina Ki Casini, 23 gennaio all’Altrove Teatro Studio- Roma

Il 23 gennaio dalle ore 17.00, Cristina Gardumi, l’autrice del murales che accoglie da anni …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com