Prevenzione nei luoghi di lavoro, a Catania la decima giornata nazionale dell’ingegneria della sicurezza

Sarà Catania a ospitare la decima giornata nazionale dell’Ingegneria della Sicurezza, che per la seconda volta nella sua storia varca le porte di Roma. Promotori dell’iniziativa il Consiglio Nazionale degli Ingegneri e l’Ordine e Fondazione di categoria della provincia di Catania.

Una giornata – il prossimo 7 ottobre nell’Aula Magna Santo Mazzarino dei Benedettini (piazza Dante), a partire dalle ore 8,30 – dedicata alla sicurezza, che vedrà l’apertura dei lavori da parte dei presidenti del CNI e dell’Ordine di Catania, rispettivamente Armando Zambrano e Mauro Scaccianoce. A seguire quelli degli Enti patrocinanti: il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, l’Inail, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, il Comune di Catania, l’Università degli Studi di Catania, l’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania, la Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri della provincia etnea e la Consulta degli Ordini degli Ingegneri di Sicilia.

Saranno tre i momenti principali. Una prima sessione, moderata da Gaetano Fede – consigliere CNI e responsabile Area Sicurezza – punterà i riflettori sulle novità e gli sviluppi futuri per la salute e la sicurezza nei cantieri. Gli interventi saranno a cura di Antonio Leonardi (direttore del Dipartimento Prevenzione ASP CT), Tommaso De Nicola (vice direttore generale direzione centrale prevenzione Inail), Andrea Galli (componente GdL Sicurezza CNI), Natalia Trapani (professore associato impianti industriali UniCT), Agata Santonocito (procuratore aggiunto tribunale di Catania), Bruno Giordano (direttore generale Ispettorato Nazionale del Lavoro).

Una seconda parte curerà il tema degli ambienti di lavoro sani e sicuri. A scandire i tempi Rocco Luigi Sassone, componente GdL Sicurezza del CNI. Le relazioni saranno a cura di Cesare Damiano (consigliere di amministrazione Inail, già ministro del Lavoro), Stefano Bergagnin (componente GdL Sicurezza del CNI), Francesca Grosso (referente Osha, Agenzia Europea Sicurezza e Salute), Alfio Torrisi (segretario Ordine Ingegneri Catania), Davide Rizzardi (HSE manager nuovo ospedale Galeazzi), Michele Rainieri (RTA Gruppo San Donato) e Gianluca Giagni (GdL Sicurezza CNI).

Nel pomeriggio, invece, spazio alla prevenzione incendi in Italia, tra approccio prestazionale ed etica professionale. A moderare la sessione conclusiva Fabio Dattilo (ex capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco). Interverranno: Guido Parisi (capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco), Gaetano Fede (coordinatore GdL Sicurezza CNI), Stefano Marsella (direttore centrale PST VVF), Elisabetta Scaglia (GdL Sicurezza CNI), Tarquinia Mastroianni (dirigente ufficio prevenzione incendi DCPST), Ennio Aquilino (direttore regionale dei VV FF Sicilia), Chiara Crosti (professionista antincendio) e Marco Di Felice (GdL Sicurezza CNI).

La giornata si chiuderà con un dibattito.

Circa Redazione

Riprova

Beni culturali, 76 milioni per progetti di rigenerazione del paesaggio rurale. Amata: “Azione incisiva per rilanciare le aree rurali”

Oltre 76 milioni di euro, provenienti dai fondi del Pnrr, per restaurare e valorizzare il …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com