PAT – Anaunia, opere provinciali per 174 milioni di euro

Infrastrutture stradali, ciclabili, opere ambientali, di edilizia pubblica e scolastica. Sono oltre una ventina gli investimenti, per un totale di oltre 174 milioni di euro, previsti dalla Provincia autonoma di Trento nella Comunità della Val di Non, tramite il DOPI, il Documento di programmazione degli interventi approvato recentemente dalla Giunta su proposta del presidente. Anche attraverso questo insieme di opere rilevanti, che vanno dal potenziamento e messa in sicurezza della rete viabile e ciclopedonale fino alle opere ambientali e alle nuove sedi scolastiche, l’Amministrazione provinciale conferma l’attenzione all’Anaunia, quale territorio nevralgico per lo sviluppo sociale ed economico trentino. Un messaggio evidenziato dallo stesso presidente della Provincia, oggi in valle assieme all’esecutivo per la seduta fuori porta nel comune di Contà.

Dal punto di vista dell’importo, l’opera principale è la variante stradale di Cles (91.987.379,41 euro), per la quale – questo l’aggiornamento fornito dai vertici della Provincia – è stato consegnato il progetto esecutivo, per il quale va avviata la verifica propedeutica alla successiva approvazione, e sono stati condotti tutti gli approfondimenti e le indagini ambientali che consentiranno l’avvio dei lavori come preventivato entro l’estate. Come è noto nel corso del 2024 il cantiere si concentrerà sulla rotatoria ‘Campazzi’ lungo la SS43 lato Trento, la rotatoria centrale ‘Cassina’, la bretella di via Fiera e il ponte sul torrente Dres.

Riguardo alla nuova sede del liceo Russell di Cles (19.780.283,59 euro complessivi) proseguono i lavori dell’unità funzionale 1, mentre è avviata la progettazione della palestra (unità funzionale 2).

Qui uno sguardo d’insieme sulle opere avviate o programmate per la val di Non.

Piste ciclabili

Per quanto riguarda la mobilità “dolce” sta procedendo il cantiere per il tratto Fondo-Mendola del Percorso ciclopedonale della Val di Non tratto Opera C-39) del valore di 1.796.843,20 euro. In fase di studio i tre tracciati dell’opera C-75 Dermulo-diga di Santa Giustina-Cles, diga di Santa Giustina-Alta Val di Non e Cles Piazza Fiera-Mostizzolo, per complessivi 3.780.000 euro.

Edilizia scolastica

Gli interventi sulle scuole vedono la realizzazione della nuova sede del liceo “Bertrand Russell” Cles di Cles (19.780.283,59 euro). Come detto sta procedendo il cantiere per l’unità funzionale 1, che corrisponde alla vera e propria sede composta da piano terra con l’ingresso principale della scuola e tutti i laboratori di base, primo piano con biblioteca, spazio docenti riunione e living, secondo e terzo piano che ospiteranno ciascuno 12 aule laboratorio polivalente di diverse dimensioni e specifici spazi dedicati agli studenti per attività ricreative e di socializzazione.

Alla prima unità funzionale segue la seconda (7.779.575,24 euro) che corrisponde alla nuova palestra, inserita del basamento dell’edificio scolastico in corso di realizzazione, dotata di campo sportivo, spogliatoi, gradinate e due sale ginniche.

Edilizia pubblica

Con riferimento alla voce edilizia a valenza pubblica è in corso la manutenzione straordinaria dell’ex casa cantoniera in località Castelletto a Vigo di Ton (150.000 euro).

Opere ambientali

Sei gli interventi previsti nel capitolo opere ambientali, soprattutto impianti di depurazione e fognatura, per complessivi 25.864.434,47 euro. Il principale (attualmente in corso) è l’impianto di depurazione di Cloz (12.228.366,41 euro) a servizio degli abitati di Castelfondo, Brez, Cloz e Dambel, nonché a tutela del sito ambientale del torrente Novella.

Opere stradali

Nella parte di viabilità, che copre una programmazione di risorse pari a 122.654.899,88 euro, per 15 interventi, dopo la variante di Cles il principale per importo è la galleria paramassi lungo la strada provinciale 14 del lago di Tovel (opera S-996), attualmente in fase di appalto. Il progetto era stato illustrato al consiglio comunale di Ville d’Anaunia lo scorso febbraio alla presenza del presidente Fugatti, dell’assessore Giulia Zanotelli e dei tecnici.

È poi in fase di studio e approfondimento, con la partecipazione delle amministrazioni comunali coinvolte, la sistemazione dello svincolo di Dermulo tra la statale 43 e la SS43 dir (opera S-648, importo di 5.507.529,40 euro).

Riguardo agli altri interventi, è nella fase di appalto l’opera S-691 – Sistemazione e rettifica della SS 42 del Tonale e della Mendola e dell’incrocio con la SP 28 di Tregiovo prima dell’abitato di Revò (2.937.168,94 euro), in fase di progetto definitivo l’opera S-733 – Rotatoria a Tuenno – “Cross de Talao” (1.237.425,00 euro). Infine, è arrivata al progetto preliminare l’opera S-947 – Intervento di sistemazione e messa in sicurezza del “Ponte Forra del Castellaz” sulla SP 139 “del Castellaz” (1.804.517,60 euro).

Circa Redazione

Riprova

PAT – L’assessore alla salute in visita all’APSP Residenza Valle dei Laghi di Cavedine

Una struttura moderna, incentrata su modelli organizzativi flessibili, sull’efficientamento delle risorse – ottenuto anche attraverso …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com