Palermo e Contratti Covid. Stesso servizio, doppio costo. Caronia chiede seduta speciale ARS e relazione governo

Lo stesso servizio che prima impegnava personale con un costo orario di 15 euro, adesso è svolto da personale che costa 40 euro. Questo avviene all’Istituto Zooprofilattico. Invece all’Ospedale Cervello, è stato del tutto smantellato, mentre all’ARS si discute di istituire lo psicologo di base anche come risposta all’impatto della pandemia, il servizio di assistenza psicologica e quello di neuropsichiatrico. Infine all’Hub della Fiera, alcuni contratti sono stati prorogati di tre mesi e altri di 9 senza alcun apparente criterio. Altri hanno visto una contrazione oraria e altri no.
Sono queste alcune delle anomalie che stanno emergendo leggendo i diversi provvedimenti amministrativi per la proroga (o meno) dei contratti del personale medico, sanitario, assistenziale e amministrativo assunto per fronteggiare l’emergenza Covid.
Anomalie e difformità fra diversi territori della Regione e spesso all’interno delle stesse strutture sanitarie che, secondo quanto scrive oggi Marianna Caronia in una lettera invaita al presidente dell’ARS Gianfranco Micciché, “necessitano un urgente dibattito ed una informativa da parte del Governo regionale, perché siano fugati dubbi di qualsiasi natura su quali siano i criteri e le motivazioni di ciascun provvedimento, soprattutto in considerazione del delicatissimo periodo elettorale in atto in alcuni centri e che presto coinvolgerà l’intera regione.”
Caronia quindi che sia convocata una seduta speciale dell’ARS, cui invitare l’Assessore Ruggero Razza, “perché siano illustrati in modo chiaro i risultati in termini di mantenimento dei servizi sanitari e della loro qualità che i provvedimenti di proroga devono portare. Non è infatti possibile che dopo due anni di pandemia e con un enorme patrimonio di esperienza e competenze da valorizzare, il sistema sanitario regionale torni indietro in termini di qualità ed anche in termini di rapporto costi/benefici di ciascuna delle scelte operate sul personale.”

Circa Redazione

Riprova

Roberto Sergio e il caso Scurati: ‘Vogliono distruggere la Rai, è una guerra politica’

‘Da settimane la Rai è vittima di una guerra politica quotidiana con l’obiettivo di distruggerla’, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com