epa08112795 Former Nissan chairman Carlos Ghosn speaks during a press conference in Beirut, Lebanon, 08 January 2020. Ghosn on 08 January defended his innocence in his first public appearance since he escaped from Japan on a private plane on 29 December 2019 where he was on bail and under surveillance in Tokyo awaiting trial on financial misconduct charges. EPA/NABIL MOUNZER

Nissan fa causa a Ghosn, chiede 83 milioni di euro di danni

Nissan ha chiesto 10 miliardi di yen di danni (pari a circa 83,5 milioni di euro) a Carlos Ghosn “allo scopo di recuperare una significativa parte dei danni monetari inflitti alla compagnia dal suo ex presidente come risultato di anni di comportamenti scorretti e di attività fraudolenta”. Lo comunica Nissan in una nota in cui informa di essersi rivolta, con un’azione civile, al Tribunale di Yokohama.

Tra i danni che Nissan intende recuperare figurano “i fondi collegati a pagamenti fraudolenti fatti da o a Ghosn”, come, ad esempio, “l’uso di proprietà immobiliari all’estero senza pagamento di un affitto, l’uso privato di jet aziendali, i pagamenti a sua sorella, i pagamenti al suo avvocato personale in Libano”. Inoltre il gruppo giapponese punta a rifarsi delle “risorse e dei costi per le investigazioni interne di Nissan” collegate ai comportamenti del suo ex presidente “in Giappone, negli Usa, in Olanda e in altri territori”.

Circa Redazione

Riprova

San Giovanni in Fiore, la giunta Succurro approva contributi economici per le famiglie più bisognose

«In giunta comunale abbiamo approvato la concessione di contributi economici per 34 nuclei familiari bisognosi …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com