Monti: “Nessun complotto sui mercati”

Spread, elezioni politiche,programmi sulla crescita. Sono solo alcuni degli argomenti affrontati dal premier Mario Monti,  intervenuto nell’edizione di oggi di Unomattina. “Sarei felice di apprendere da qualcuno come sarebbe stato possibile salvare l’Italia da un destino greco e intanto farla crescere a ritmo veloce. Questa era una ricetta da trovare qualche anno prima, quando non c’era da curarsi da una grande difficoltà finanziaria”, sottolinea il premier ribadendo i passi avanti compiuti dall’Italia grazie al suo governo, progressi che secondo il premier hanno sopperito alle mancanze dei governi precedenti.

“Nei mercati, ha proseguito Monti,  ci sono infiniti soggetti grandi e piccoli che cercano di fare i loro interessi, spesso senza scrupoli, ma non ci sono complotti di forze occulte. Io quando parlo con gli americani e gli asiatici trovo una grande domanda di Unione europea, più unita e coesa, faciliterebbe il modo di governare il mondo assieme”. Obiettivo che però potrebbe svanire con le prossime elezioni.

Nella campagna elettorale “c'è la tendenza a presentare soluzioni magiche ai cittadini per seguire i loro istinti e non per proporre un programma per il futuro”, ha proseguito il premier che si è detto preoccupato della reazione dei mercati.  E’ un fenomeno da prendere con freddezza, spero che i mercati constateranno che l'Italia non è priva di governo”. “Tredici mesi fa, ha continuato il presidente del Consiglio, l’Italia si è trovata in condizioni finanziarie molto difficili,oggi possiamo ritenere di aver fatto un grossissimo progresso che però ha un costo. Ovvero che nel breve periodo non c'è stata crescita”. “Sarei felice di apprendere da qualcuno, aggiunge lanciando una frecciatina ai politici che lo hanno criticato,  come sarebbe stato possibile salvarsi da un destino simile a quello della Grecia, dal baratro e ottenere anche la crescita..”.

 

Piazza Affari apre positiva.  Dopo il lunedì nero per la Borsa Italiana, oggi su Piazza Affari si riaffaccia il sole. L'indice Ftse Mib apre infatti  a +0,3% ed in chiusura guadagna il +1,51%.   Lo spread, dopo il tonfo di ieri,  avvia la seduta in leggero ribasso, attestandosi sui 343 punti base e termin ala seduta a 340 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com