La Nova Militia Christi e le iniziative per il popolo ucraino presente in Italia

Continuano  le iniziative intraprese dalla Nova Militia Christi Ordine Templare che, da Messina a Bologna,  con il suo ramo Protezione Civile è vicina al popolo ucraino costretto da vicende legate alla guerra ad abbandonare il proprio territorio.  E’ stata presente  con l’iniziativa cittadina “Uova per l’Ucraina” dove   i propri   volontari sono stati vicino ai bambini in arrivo dall’Ucraina e le loro famiglie. Ricordiamo l’iniziativa “Uova per l’Ucraina” a Messina con l’evento organizzato da Padre Giovanni Amante  presso la Chiesa di Santa Maria Alemanna. Donati ai bambini e ragazzi Ucraini, arrivati in città, le Uova di Pasqua.

 

La Nova Militia Christi è stata presente nell’iniziativa ‘In cammino verso la pace’ con  200 volontari delle associazioni di Protezione Civile del Comune di Messina (A.C.C.I.R., ANC sez. Messina, ARP, Castel Gonzaga, Comunità Masci, Guardia Costiera Volontaria, Legambiente dei Peloritani, Misericordia Messina, Nettuno Rescue, Nova Militia Christi, Nucleo Diocesano) che  hanno partecipato alla fiaccolata per la pace in Ucraina.

Al termine della fiaccolata i volontari hanno partecipato alla messa in Duomo presieduta dall’assistente ecclesiastico e volontario del Nucleo diocesano di Protezione Civile don Enzo Maestri e concelebrata dai confratelli don Giuseppe Di Stefano, padre Giovanni Pelleriti assistente della Misericordia e animata all’organo dal maestro Nazzareno De Benedetto con il tenore Davide Benigno e alcuni coristi della parrocchia Madonna delle Lacrime del villaggio Padre Annibale di Bordonaro.

La Nova Militia Christi Ordine Templare guidata dal Gran Maestro Massimo Brigandì, per il ramo Protezione Civile,  raccoglie e distribuisce al popolo ucraino presente a Messina beni alimentari (pasta, olio, riso, caffè, thè, fette biscottate, merendine, tonno, cibo per neonati), materiale sanitario (antidolorifici e analgesici, siringhe, bende, disinfettanti. E ancora: insulina, vitamine, pannolini, teli antigelo, guanti, perossido di idrogeno, antibiotici (merobak); desametasone, acido tranexanico, aminocaproc, garze, cerotti, mascherine, antinfiammatori, pannolini, assorbenti), vestiario (vestiti invernali caldi, giacche, cappotti, scarpe, maglioni, calzini, giubotti impermeabili, biancheria intima) e materiale vario (powerBank, fiammiferi, dentifricio, gel doccia).

Circa Redazione

Riprova

Dal fiume in secca a Canneto sull’Oglio spunta una palafitta

Dal fiume in secca di Canneto sull’Oglio è spuntata una palafitta risalente all’Età del Bronzo. …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com