La Biennale di Venezia è donna

La Biennale di Venezia è donna

Dopo meno di due mesi dalla chiusura della 58esima Esposizione Internazionale d’Arte, Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia ha annunciato la decisione presa dal Consiglio di Amministrazione : la prossima Biennale di Venezia è donna.

 La progettazione e la cura della 59esima Esposizione Internazionale d’Arte 2021 è stato affidato a Cecilia Alemani, prima donna italiana chiamata a dirigere il Settore Arti Visive.

La Alemani, con un solido curriculum nell’ambito dell’arte contemporanea internazionale, torna alla Biennale dopo essere stata curatrice del Padiglione Italia nell’edizione del 2017.

Riceve il testimone da Ralph Rugoff, critico e saggista americano esperto in semiotica, curatore della 58esima Esposizione, dichiarando, onorata della prestigiosa nomina, di ripromettersi “di dare voce ad artiste e artisti per realizzare progetti unici che riflettano le loro visioni e la nostra società.”

May You Live In Interesting Times, possa tu vivere tempi interessanti, era il tema della scorsa Biennale, tratto da una espressione della lingua inglese.

Quale sarà il titolo ed il focus della prossima edizione?

Barbara Lalle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com