Fortezza Est 23-25 marzo: il disastro ambientale della Valle del Sacco in scena con “Mani di sarta” di Andrea Di Palma

Ricordo mia nonna. Il rumore della sua macchina da cucire, le sue favole, gli abiti che faceva e quei quattro vestiti lasciati interrotti, mai finiti: “qua se fanno più funerali che matrimoni, ormai”. E forse, ora, è il momento di finirli questi vestiti, nonna…”

Finalista al premio“Dante Cappelletti” 2021 e selezionato al Festival Strabismi 2022, debutta per la prima volta in forma completa a Fortezza Est dal 23 al 25 marzo 2023 “Mani di sarta” di e con Andrea Di Palma, autore insieme a Federica Ponza di un testo sincero e commovente che partendo dalla storia personale della nonna dell’autore, racconta uno spaccato dolente della storia recente d’Italia: l’inquinamento ambientale della Valle del Sacco nel cuore della Ciociaria.

Le mani di sarta sanno unire, cucire, legare; un filo e un ago fra le dita ti prendono le misure di pelle e cuore. nonna Maria ha preso le misure di pelle e cuore di tutto il paese, se ad Anagni volevi un vestito da sposa, dovevi andare da Maria. E su quei vestiti da sposa ha cucito la sua storia personale con tutte le stoffe di vita che incontrava. Dalla finestra affianco alla sua macchina da cucire, le scorreva davanti una Valle del Sacco a cui tutti prendevano le misure e tutti disegnavano un vestito nuovo. Con l’Italia che dettava la moda e la Ciociaria che la seguiva. Quella Ciociaria che oggi sembra una sposa abbandonata sull’altare: terra avvelenata con un fiume pieno di schiuma, terra che era proprietà, patrimonio ed eredità; terra che era ricordi e famiglia; terra croce e delizia; terra che era orologio e calendario; terra che veniva lavorata e insieme lavorava dentro.

Perché? Perché c’è stato un cambio di identità profondo di questa terra che da madre in grado di dare la vita, nutrire, far crescere, prosperare è diventata suo malgrado figlicida, sterile, avvelenata, portatrice di morte. Una terra che ha anche un nome diverso ormai: SIN, Sito di Interesse Nazionale, un bel nome per una terra che puzza.

Mani di Sarta è la personale ricerca di Andrea Di Palma di una nuova memoria di questa terra, di queste colline a sud di Romache si alzano lungo tutto un fiumiciattolo chiamato Sacco. Un dialogo intimo tra lui e la nonna Maria, su quanto successo in questa Valle del Sacco dagli anni ’50 fino ad oggi, un dialogo tra i vivi e i morti, per ricostruire il volto di questo territorio e provare a rammendare quegli squarci profondi che l’hanno stravolta così intimamente.

Mani di Sarta è anche il primo spettacolo teatrale che racconta un disastro ambientale, quello della Valle del Sacco, che fino ad oggi ha potuto contare su poca rilevanza mediatica, politica e d’opinione per una vicenda di enorme portata, interessando ben 70 km e 19 comuni diversi del Centro Italia.

MANI DI SARTA

di e con Andrea Di Palma

testo di Andrea Di Palma e Federica Ponza

musiche originali Francesco Cellitti

con il sostegno del Festival Montagne Racconta

Produzione Compagnia MadeInTerraneo

Fortezza Est 23-24-25 marzo 2023

via Francesco Laparelli, 62 Roma – Tor Pignattara

Orario Spettacoli giov- ven-sab ore 20:30

biglietto unico 12.00€

www.fortezzaest.com

info e prenotazioni mail prenotazionifortezzaest@gmail.com

biglietti online urly.it/3t41q

| whatsapp 329.8027943| 349.4356219

Circa Redazione

Riprova

ORA LEGALE: è arrivata la DECISIONE dell’Italia sull’ABOLIZIONE, la Data

A Marzo il passaggio all’ora legale ci ricorderà che l’Estate è ormai sempre più vicina, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com