FONDAZIONE E-NOVATION FESTEGGIA IL 1° ANNO DI ATTIVITA’ NELL’ECCELLENZA E NELLA SOSTENIBILITÀ

La Fondazione E-Novation ha voluto festeggiare un anno di vita con una grande festa di ringraziamento come nella tradizione americana, con un tacchino gigante in piazza del Pantheon a Roma. Dopo la Decima edizione del Premio Eccellenza Italiana svoltasi in ottobre alla Georgetown University di Washington DC, siamo tornati a celebrare il modello di Eccellenza e Sostenibilità italiana a Roma nel Palazzo della Santa Sede che al tempo del Covid ha ospitato le Cerimonie del Premio e gli incontri promossi dalla comunità nata nel 2014 su iniziativa del giornalista Massimo Lucidi.

“Di fronte alle difficoltà del nostro tempo, alla disumanità che registriamo quotidianamente nella violenza contro l’uomo in specie i poveri, le donne, gli anziani, con la terza guerra mondiale a pezzi, con la continua offesa a madre terra, come reagire? Come provare a dare una risposta magari piccola, ma di esempio e di coerenza con le nostre storie di buona volontà?  – si è chiesto in apertura dei lavori Massimo Lucidi Presidente della Fondazione E-Novation nel Salone del Palazzo della Santa Sede San Carlo ai Catinari – la risposta è la nostra Fondazione, E-Novation, che ha prodotto incontri, convegni, approfondimenti di comunità carichi di speranza, pensati per far crescere un ecosistema valoriale in cui i driver siano la consapevolezza e responsabilità rispetto alle sfide del nostro tempo sempre ascrivibili a questioni di libertà, partecipazione, crescita personale, sostenibilità”.

È stato presentato così il ricco calendario di incontri del nuovo anno, aperto dagli eventi a Sanremo a febbraio in occasione del Festival della Canzone, legati al Premio Eccellenza Italiana e al Bellessere. Poi sarà in agenda Rho Fiera Milano con la Fiera Myplant & Garden in collaborazione già dallo scorso anno con Assoimpredia Confindustria. In fiera, al tavolo sulla sostenibilità ed eccellenza italiana si affianca ancora il secondo appuntamento col Bellessere guidato da Riccardo Giordano Buono giovane manager della Fondazione che cura pure un progetto di ricerca tra la Fondazione e il Cetac della Famiglia Pilla a Caserta. Poi i grandi appuntamenti con SGS Stati Generali della Sostenibilità alla Pontificia Università Urbaniana il 21 marzo e quindi il Fibo a Colonia, il Festival del Cinema di Cannes e poi quello di Venezia e le missioni culturali e commerciali negli USA per il Fancy Food e la undicesima edizione del Premio Eccellenza Italiana.

Il Calendario 2024 non ha tolto spazio, anzi ha impreziosito le storie che sono state raccolte a Roma:

con Ugo Biacchi che ha presentato Towards The Sun, che si distingue nel panorama del mercato professionale dell’arte. Sempre sul tema del Bellessere, della remise en forme si è distinta la candidatura all’Undicesima edizione del Premio Eccellenza Italiana il prossimo 16 ottobre alla Georgetown University per il Gruppo Monti Salute più, guidato da un poliedrico e visionario medico ottantaseienne, il professor Antonio Monti. Acclamato dal pubblico per il messaggio forte di Eccellenza e Sostenibilità che realizza nei suoi centri che puntano all’educazione e alla prevenzione della Salute, ma pure alla cura col ricorso alle cure termali, patrimonio di unicità del nostro Paese, la candidatura è partita dai ragazzi della Fondazione presenti a Washington DC in ottobre: il dottor Michele Pinto e il filosofo Pietro Tagliavini hanno approfondito la varietà e l’innovazione apportata nell’approccio sistemico del professor Monti.

Nel corso dell’evento è intervenuto in collegamento video dal South Carolina, Giovanni Sabetti, Presidente della Divisione Europea della Fondazione americana Renaissance Evolution, il quale ha annunciato l’attivazione di un progetto di promozione della cultura e dei prodotti di eccellenza biologici italiani attraverso sia l’attivazione di un Hub dedicato e sia l’organizzazione di eventi fieristici e gastronomici che avranno luogo nel Nord e nel Centro America. Al seguito è intervenuto Roberto Masiero, il Presidente e cofondatore della Fondazione che ha presentato il progetto digitale “Amerigo”, un App sviluppata dalla Fondazione stessa in collaborazione e per il Governo della Repubblica Dominicana con la scopo di promuoverne i prodotti tipici locali ed un turismo più responsabile e sostenibile. La serata è stata impreziosita dalla presenza anche a tavola di Giuseppe Antoci Presidente onorario della Fondazione Antonino Caponnetto, presso il locale Napoletano’s” guidato da Salvatore Russo. Alla serata hanno preso parte tra gli altri Gianluca Bartolini Presidente Assoimpredia Confindustria, l’imprenditore della Versilia Armando Lanza, Sabrina Gianforte, siciliana, ambasciatrice della cucina italiana nel mondo e i vicepresidenti della Fondazione Maura Gentile, Aldo Morgillo, Alberto Patruno e Claudio Mele.

In conclusione, Alberto Patruno, vice presidente della Fondazione e direttore generale di Assoimpredia Confindustria propone un brindisi al lavoro di squadra che la Fondazione ha messo in campo: “con Massimo Lucidi saremo insieme a Paysalia a Lione che è la fiera di riferimento mondiale sul paesaggio e adesso Lucidi partecipa al Mapic a Cannes grazie a Roberto Bramati vice presidente nazionale del CNCC e all’architetto Maurizio Iennaco dell’ordine di Milano che gli hanno presentato la Racco Group spa della Famiglia Racco di Villa D’Adda: una realtà edile di innovazione e sostenibilità che distingue il nostro Paese nel segno della Bellezza. Le candidature al Premio e il Networking si alimentano così grazie a una solida cultura associativa”.

Circa Redazione

Riprova

Conte: “Il debito comune europeo sia destinato al welfare e non alle armi”

“La difesa comune europea è un progetto da coltivare, ma deve essere ben strutturato andando …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com