De Benedetti e l’acquisto delle azioni delle Popolari

Sarà processato per ostacolo alla vigilanza Gianluca Bolengo, il broker di Intermonte Sim spa che si occupò dell’investimento dell’ingegner Carlo De Benedetti sulle Popolari consentendogli di guadagnare circa 600 mila euro. Era stato Matteo Renzi, all’epoca presidente del Consiglio, a parlare con l’imprenditore del decreto imminente e secondo il giudice Gaspare Sturzo, Bolengo avrebbe dovuto informare la Consob che c’era stato questo passaggio di notizie. Per questo ha ordinato l’imputazione coatta respingendo le richieste della Procura di Roma che aveva invece sollecitato l’archiviazione dell’indagine.

In una telefonata del 16 gennaio 2015 – registrata come prevede la legge quando si tratta di investimenti – Benedetti disse a Bolengo di aver saputo da Matteo Renzi che il decreto sarebbe stato approvato e chiese di investire 5 milioni in azioni. La procura aveva chiesto l’archiviazione della vicenda dopo aver interrogato sia Renzi, sia De Benedetti che non negarono di aver parlato della vicenda ma smentirono di aver discusso dei dettagli e per questo non furono indagati.

Circa Redazione

Riprova

Professionisti, costruttori e magistratura a confronto sulla gestione delle partecipate

Turi (commercialisti): “Serve forza rinnovatrice che dia il via alle semplificazioni” Lancellotti (Acen): “Funzione sempre …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com