Cda Rai e centrodestra: ‘Niente più appoggio a Fuortes’

Trema la terra sotto i piedi dell’a.d Rai. Il Consiglio di Amministrazione di Viale Mazzini, riunito  sotto la Presidenza di Marinella Soldi, ha esaminato e approvato il budget 2023 presentato da Carlo Fuortes.  Ma due consiglieri del centrodestra (Simona Agnes e Igor De Biasio) non hanno partecipato al voto.  In pratica l’a.d. Carlo Fuortes è tenuto in piedi dai consiglieri vicini al Pd ma non dall’intero centrosinistra. L’a.d. non ha più il sostegno del centrodestra nel cda della tv di Stato e nemmeno dei 5Stelle e del rappresentante dei dipendenti interni Rai.

L’ad Carlo Fuortes resta ad della Rai.  Il Cda ha approvato il budget Rai 2023  grazie alla mancata partecipazione al voto del centrodestra di governo. I membri del Cda di Forza Italia (Simona Agnes) e di Lega (Igor De Biasio) non hanno infatti partecipato voto. Alessandro di Majo (M5s) ha votato contro, Riccardo Laganà (quota Rai) si è astenuto. In pratica solo 3 voti su sette a favore del budget di cui due, quello dell’ad e della presidente Rai, Marinella Soldi, rappresenterebbero la continuità con Mario Draghi (sono stati nominati entrambi dall’ex premier). Il terzo è il voto dell’opposizione. Il governo di fatto decide con questa mossa di rimandare il dossier Rai.

Ha strappato tre sì su cinque solo grazie alla presidente, alla consigliera Bria espressione del Pd e a se stesso. Dunque, si tratta di una maggioranza sempre più in bilico. Visto che le larghe intese non ci sono più. Il budget 2023 è stato approvato, ma sicuramente la posizione dell’a.d. non sembra più forte come in passato.

Che farà Fuortes proseguirà il mandato anche con la fiducia dimezzata oppure sarà tentato di lasciare l’incarico dopo questo avviso di sfiducia? Dietro l’angolo ci sono temi scottanti da votare come il rinnovo del contratto di servizio e il canone. Entro fine febbraio Fuortes deve presentare il piano industriale e potrebbe essere quello il momento in cui il cda lo sfiducerà.

Circa Redazione

Riprova

Mirka Pellizzaro, assessore alla gentilezza del comune di Montebello Vicentino

L’idea di creare la figura dell’assessore alla gentilezza é nata nel 2018 dal gioco “il …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com