Bersani:”No all’election day, Lombardia e Lazio presto al voto”. Polverini: “Data entro venerdì”

Bersani chiude all’election day.  “La Lombardia e il Lazio sono due Regioni troppo importanti perché si possano lasciare in queste condizioni fino alla prossima primavera”, ha dichiarato il segretario del Pd intervistato dai giornalisti a Catanzaro.

“Anche chi sostiene – ha aggiunto Bersani – che con l’election day ci sarebbe un risparmio non considera quello che spenderemmo inutilmente nei prossimi mesi in queste Regioni”. “Ciò che noi chiediamo, dunque – ha aggiunto Bersani – è che si vada a votare in Lazio e in Lombardia nel più breve tempo possibile e poi si facciano a tempo debito le elezioni politiche”.

 

                                                                                                                                     

Inatanto, dopo la sollecitazione di ieri proveniente dal Tar del Lazio, Renata Polverini   si è finalmente decisa sulle elezioni. “In questa settimana, d’accordo con il Governo, sisceglie: entro venerdì si saprà la data del voto”, ha dichiarato l’ex presidente della Regione Lazio.

“Sono pronta ad andare al voto nel mese di gennaio – ha aggiunto Renata Polverini – ma ho dato disponibilità al Governo, visto che siamo un unico Paese e un’unica Repubblica, di far coincidere la data nelle tre Regioni nelle quali si vota”.

“Ieri c’é stata una sentenza del Tar, diciamo un po’ strana, perché di fatto smentisce tutta una serie di altre sentenze sempre dello stesso Tar e sempre sullo stesso argomento”, ha aggiunto Renata Polverini. Polverini, interrogata sul fatto che la data delle elezioni regionali potrebbe essere tra Natale e Capodanno, ha detto di sperare che “almeno per il Natale ci sia un calendario che prevale sulla decisione del Tar”.

 Per Polverini, quella di scegliere il Presidente,  è una vera e propria battaglia politica: “al di là delle persone che possono arrivare dalla società civile, tutte degne di ricoprire un ruolo così importante, in una fase così delicata mi sto convincendo che ci voglia un uomo politico”.  

E se quell’uomo politico fosse Matteo Renzi? “Potrebbe essere un'idea”, ha ironizzato Polverini.

Circa admin

Riprova

Barbara Palombelli e Laura Boldrini: “Parole non lecite”, sbarca tutto in Parlamento

“Questi uomini erano completamente fuori di testa, obnubilati oppure c’è stato un comportamento esasperante, aggressivo …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com