Aumenta melanoma in Italia: prime linee guida per Regioni

E’ in aumento l’incidenza del melanoma in Italia del 4% ogni anno. Sono fra i 9.000 ed i 9.500 i nuovi casi e i più colpiti sono gli uomini: 14,3 ogni 100.0000, e 13,6 casi ogni 100.000 donne. A rischio i giovani, fra i quali l’incidenza è in sensibile aumento. Perciò sono state appena redatte le prime linee guida italiane di riferimento sulla diagnosi e terapia del melanoma ‘istituzionali’, cioè prodotte dall’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali in collaborazione con gli Istituti Regina Elena e San Gallicano di Roma. Presentate questa mattina a Roma. “Le nuove linee guida sono uno strumento di riferimento basato sulle evidenze scientifiche convalidate e che permette ai medici di operare e muoversi con i pazienti sapendo ciò che è stato approvato e non su protocolli ancora non validati dalla comunità scientifica”, afferma Caterina Catricalà, direttore del dipartimento di dermatologia oncologica del San Gallicano, del Melanoma Unit IFO e responsabile del progetto. “E’ urgente che cambi anche la mentalità della popolazione che tende a trascurare i rischi”, precisa Catricalà. “E’ importante che tutti, dai 18 anni in poi e una volta all’anno, si sottopongano ad una visita dermatologica per il controllo dei nevi e delle macchie della pelle. Il melanoma infatti insorge non solo sui nei esistenti ma anche su macchie melanocitiche e di altro tipo che compaiono in età adulta”. Nelle nuove raccomandazioni i soggetti a più alto rischio sono ritenuti coloro che hanno oltre 100 nevi sul corpo, oppure più di 5 nei ritenuti clinicamente atipici, chi ha avuto uno o più casi di melanoma in famiglia o già ne ha avuto uno, chi ha altri tumori cutanei (carcinomi), e chi ha subito scottature solari durante l’infanzia e adolescenza. “Le nuove linee guida sono una accurata analisi, verifica e sintesi di tutta la letteratura internazionale, tradotta in raccomandazioni in modo da aiutare gli operatori a mettere subito in atto i comportamenti clinici più indicati ed evitare improvvisazioni relative alla diagnosi e terapia del melanoma”, precisa Bruno Rusticali, coordinatore delle linee guida Agenas.

(Fonte Ansa)

Circa admin

Riprova

Tarquinio, ex direttore dell’Avvenire, quotidiano Cei, oggi europarlamentare, sposa le posizioni Pd sull’aborto nel G7

Il voto alle europee  del 2024 con i 76 seggi in dote all’Italia,  che per …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com