Artisti in Chiazza 2023 Il festival degli artisti di strada nella Villa Comunale di Arzano 1 e 2 luglio

Nella Villa Comunale di Arzano sabato 1 e domenica 2 luglio, dalle ore 21, ritornerà Artisti in Chiazza, il festival di artisti di strada giunto alla sua settima edizione con la direzione artistica della Baracca dei Buffoni, promosso e organizzato dal Comune di Arzano.

Per tutta la notte, il pubblico potrà assistere a performance originali e divertenti che spaziano tra musica, giocoleria, circo, street art, danza e spettacoli itineranti.

Il festival sarà un momento di intrattenimento per grandi e piccini, sia con spettacoli ludico ricreativi che esperienze culturali. L’iniziativa, che vuole essere un connubio tra l’arte e le persone, prevedrà alcuni punti ristoro per gli spettatori.

Per questa edizione, la direzione artistica ha organizzato il festival pensando all’idea di CON–TATTO, inteso come delicatezza e relazione.

«Una carezza, un bacio, un abbraccio, – come spiega Orazio De Rosa della Baracca dei Buffoni – non possono lasciare indifferenti se dati “Con-Tatto”, perché lasciano tracce indelebili e profonde che creano un’espansione della percezione, curiosità, generando desideri, nonché il piacere della scoperta.

Da questa idea non di ritrovare il “contatto, con-tatto” nasce la nuova programmazione del festival che si svilupperà in azione strategiche mirate: incremento culturale e qualità artistica, rapporto con associazioni e scuole, comunicazione e partecipazioni al lavoro di rete.

Un festival virtuoso che grazie alla sua natura multidisciplinare e una programmazione ragionata risponde ad ogni esigenza a una domanda completa di intrattenimento, da quella più ludico ricreativa, a quella più culturale».

L’iniziativa è a ingresso è libero.

Programma di Artisti in Chiazza 2023

Nulleamai in “Il Sogno”

Spettacolo di strada adatto a tutta la famiglia, lo show usa le tecniche e la struttura tipica della street performance e del cerchio per portare la magia del fuoco a un pubblico molto vasto.
La giocoleria classica con oggetti infuocati si alternata a effetti pirici e un grande contatto emozionale con il pubblico, senza tralasciare la componente più importante: un messaggio solido e positivo da condividere e ricordare!

Jolly Roger in “Street parade”

Una performance itinerante con musica, trampoli e pirati e un omaggio al mondo dell’avventura.
Un gruppo di altissimi pirati conquistano nuovi territori immaginari tra interazione, gioco e teatro d’immagine alla base di una parata fantastica. Il capitano Jolly conduce i pirati alla conquista del pubblico. Le bandiere, i trampoli, il fuoco e la giocoleria saranno le armi di questi nuovi conquistatori.

Galera de Rua (1 luglio)

Il progetto musicale “Galera De Rua”, nasce a Napoli, nella sempre più vivida realtà musicale filo-brasiliana. Il primo nucleo si struttura a partire dal 2012, grazie all’impegno di alcuni amici, già noti nell’ambiente del samba partenopeo, intenzionati a lanciare anche sulla scena campana, un progetto che diffondesse parte della consistente tradizione musicale della cultura di Rio de Janeiro e del Brasile. L’obiettivo è interpretare nel più fedele rispetto della tradizione uno dei generi musicali popolari più ricchi e affascinanti del mondo: il Samba. Sviluppatosi nel corso di un secolo tra gli strati più bassi della popolazione di Rio de Janeiro, tra quartieri operai, sobborghi, favelas e a margine delle Scuole di Samba, in un calderone di culture, radici, esperienze, tradizioni e culti differenti, che solo in Brasile e a Rio de Janeiro hanno raggiunto una sintesi musicale tanto profonda e varia.

Feet Theatre Company DUO in “La Danse du pied”

Storie musicali di amore, di amicizia e di magia raccontate con le gambe, i piedi e le mani. Storie dalla natura poetica, eterea e anche molto umana. Uno spettacolo sognante, comico e romantico in un viaggio di leggerezza e armonia per tutte le età. I piedi e le mani sono i veri protagonisti dello show, dove si racconteranno storie comiche, poetiche e sognanti, come le coreografie della feet theatre Company.

Stand up

Un equilibrista in un mondo precario sorprenderà i più piccoli e farà tornare gli adulti un po’ bambini, trasportando tutti un po’ più lontano dalla realtà, nell’atmosfera magica dell’Arte di Strada.
Un’esplosione di comicità ed euforia in scena sulle note del violino e di vari strumenti.
Il tutto si sviluppa in una sorta di climax ascendente, partendo da un classico della giocoleria, la routine con le palline, si prosegue poi verso l’innovazione, la peculiarità dell’artista, con l’utilizzo di attrezzi d’altri tempi, le bandiere. Per concludere poi con il gran finale, in equilibrio sulla giraffa (monociclo alto).

Giulio Linguiti in “In cerchio”

Tra i pochi spettacoli di strada italiani basati su ruota Cyr, “In cerchio” si distingue per l’utilizzo in scena della parola, usata come mezzo espressivo al pari della tecnica circense.

Lo spettacolo, adatto per qualsiasi tipo di pubblico, gioca su diversi piani di comunicazione, c’è un lato puramente estetico, in cui la performance fisica coinvolge con intensità e leggerezza, uno narrativo con monologhi semplici ed efficaci, e uno simbolico, dove le forme geometriche del cerchio e della sfera accompagnano lo spettatore nel mondo dell’immaginario.

Orchestra Topica (2 luglio)

Piccola orchestra da ballo ispirata dalla gafieira brasiliana. Quando in un famoso locale di Rio de Janeiro il cronista Romeu Arede si trovò di fronte ad una folla che danzava in maniera scomposta, rimase inorridito. Definì con spregio quel caos “Gafieira”, prendendo in prestito il termine francese “gaffe”, movimento goffo, maldestro. La gafieira diventerà uno vero e proprio genere musicale caratterizzato dal trasformare brani di diversa provenienza in una scatenata e sognante danza. L’Orchestra Topica è una piccola orchestra da ballo che si ispira allo spirito della gafieira, proponendo ritmi che vanno dallo choro al maxixe, passando per il samba e la polca, fino ad incursioni nella musica da ballo italiana. Lo Choro nasce a Rio de Janeiro nella seconda metà dell’800 dalla fusione di balli europei e ritmi africani. Con il suo carattere inconfondibile e trascinante, è uno stile che combina musica colta e popolare, virtuosismo e cantabilità, ascolto e ballo. Tuttora è considerata la più importante musica strumentale del Brasile ed è stata definita da Heitor Villa-Lobos, uno dei più grandi compositori del paese, “l’essenza dell’anima musicale brasiliana”.

Alessandro De Luca Palo cinese in “Wow”

Wow è uno spettacolo di Alessandro De Luca tra giocoleria, intrattenimento e acrobatica al palo cinese. Wow è uno spettacolo di arte di strada molto divertente con tecniche circensi di alto livello.

Info: https://www.baraccadeibuffoni.com/

Circa Redazione

Riprova

Mondolfo: Mistura BrasilFestival, tre giornate per diffondere la conoscenza del Brasile

Tre giornate per diffondere la conoscenza di un Brasile che è culturalmente vicino a noi …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com