Alessandro Salvatori al fianco di Michele La Ginestra in “Come Cristo Comanda” dal 27 febbraio al Teatro 7

Anno 33 d. c., Palestina.

È notte: due uomini, vestiti con tuniche e mantelli, sono seduti in una sorta di bivacco in mezzo al deserto, un luogo che rappresenta la solitudine e l’isolamento dal resto del mondo.

Parlano sommessamente per non essere scoperti, con la paura di essere stati seguiti da qualcuno;   si   capisce   che   sono   in   fuga,   ma   nonostante   la   situazione,   cercano   di mascherare la propria ansia, parlando delle cose di tutti i giorni, (il mangiare, il lavoro, il rapporto con l’altro sesso) in modo scanzonato e divertente.

Dai dialoghi pian piano si intuisce che sono due soldati romani, ma non due qualsiasi: uno, Cassio, è il centurione  alla guida dei legionari al momento della crocifissione di Gesù sul Golgota; l’altro è Stefano, un suo soldato, quello che diede da bere a Cristo, acqua e aceto.

anche le loro vite; i due non potranno fare a meno di confrontarsi, animatamente, alla ricerca di alcunerisposte… ma non tutto, nella vita, si può spiegare con l’esperienza e con la logica! Ci sono delle emozioni, che vanno al di là dei cinque sensi, per spiegare le quali è​ necessario abbandonarsi all’ascolto… e forse, solo allora, si riuscirà a sentire risuonare “una musica melodiosa”.

Ho scritto di getto questo testo, volutamente, nello stile del maestro Gigi Magni     che con la sua giocosa romanità ha reso leggero qualsiasi argomento, anche il più spigoloso.

Avevo bisogno di raccontare delle emozioni e avrei voluto affidare ad altri le mie parole.

Poi, alla fine, mi sono innamorato della storia ed ho capito che non sarei riuscito a rinunciare ad una parte così importante del racconto.

In questa nuova edizione dividerò il palco con      AlessandroSalvatori, attore molto apprezzato dal pubblico del Teatro 7, che stimo per impegno e capacità, così come la poliedrica      Ilaria Nestovito.

Affidare la regia a       Roberto Marafante      , artista sensibile e di talento, è stato il gesto conclusivo, di questa sfida, che son certo coinvolgerà il nostro pubblico, pronto ad assistere ad uno spettacolo che vuole regalare emozioni e riflessioni, nonché spingere ad un confronto tra tutti coloro che ci regaleranno la propria presenza.

Michele La Ginestra

Dopo aver recitato in due spettacoli diretti da        Michele La Ginestra, è un immenso  piacere per me essere in scena al suo fianco. Ho imparato a conoscere l’uomo al di là  dell’attore e non mi stupisce affatto la sua capacità come autore di questo testo di  raccontare una  storia così intensa alternando momenti di commedia a passaggi di  estrema profondità. È un racconto antico che, nonostante un’innegabile sacralità di  contenuti, parla con parole semplici, dirette, recuperando un linguaggio popolare; in  questo la scelta del romanesco credo sia ideale proprio per arrivare dritti al cuore del pubblico.

Sono davvero curioso di esplorare questo nuovo personaggio e di indossare i panni di un uomo vissuto più di 2000 anni fa durante un evento che ha trasformato il corso della storia e l’essenza stessa dell’umanità.

Alessandro Salvatori

Nuovo Sistina e Teatro 7 srl presentano

MICHELE LA GINESTRA – ALESSANDRO SALVATORI

in

COME CRISTO COMANDA

di  Michele La Ginestra

regia  Roberto Marafante

e con Ilaria Nestovito

Scene Teresa Caruso, Costumi Giusy Nicoletti, Musiche Andrea Perrozzi

DAL 27 FEBBRAIO AL 24 MARZO 2024

TEATRO 7

Via Benevento 23 – RomaTeatrionline

Info e prenotazioni

teatro@teatro7.it         – 0644236382

Spettacoli da martedì a sabato ore 21.00 Domenica ore 18.00

Sabato 16 e sabato 23 marzo spettacoli ore 18.00 e ore 21.00.

www.michelelaginestra.it    www.teatro7.it

Circa Redazione

Riprova

PINTER PARTY di LINO MUSELLA in scena al San Ferdinando di Napoli fino al 21 aprile

E’ tra i più attesi debutti della Stagione Teatrale in dirittura d’arrivo lo spettacolo Pinter …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com