Onu, 40 anni contro discriminazione donne

Il Comitato Onu per l’eliminazione delle discriminazioni nei confronti delle donne ha iniziato a Ginevra i lavori della 72/a sessione che si concluderanno nella giornata simbolica dell’8 marzo. Ad essere esaminata sarà la situazione che vive la donna in Paesi come la Colombia, Antigua, Etiopia, Myanmar, Angola, Serbia e Botswana. A presiedere il Comitato è stata eletta Hilary Gbedemah, del Ghana. Il 2019 segna i 40 anni dall’adozione della Convenzione sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti delle donne, adottata da 189 Paesi, mentre 109 sono quelli che hanno ratificato il protocollo facoltativo. La Convenzione ha permesso di mettere in discussione stereotipi sessisti discriminatori oltre che norme anacronistiche di lunga data sul ruolo delle donne nella società. Molto si è fatto, dunque, ma molto c’è ancora da fare e a questo scopo i lavori della Comitato non potranno non prendere in considerazione il fenomeno della tratta delle donne nel contesto delle migrazioni mondiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com