Asta BoT 12 mesi e rendimento

Giovedì 9 novembre, il Ministero di economia e finanze punterà a raccogliere altri 6 miliardi di euro in asta con l’emissione di nuovi Buoni ordinari del Tesoro (BoT) a 12 mesi. La data di regolamento è stata fissata per giorno 14, cioè quando gli investitori dovranno versare l’importo corrispondente al controvalore prenotato. I titoli di stato saranno rimborsati il 14 novembre del 2024. La massa dei BoT non aumenterà dopo questa emissione, in quanto sempre giorno 14 arriveranno a scadenza titoli a 12 mesi per 6,05 miliardi.

Poiché i BoT a 12 mesi sono bond senza cedola, il lororendimento si calcola solamente come rapporto tra prezzo di rimborso/disinvestimento anticipato e prezzo di emissione/acquisto. Ad ottobre, il rendimento in asta salì al 3,942%. Per quanto riguarda i BoT a 12 mesi, allo stato attuale dovremmo attenderci un rendimento compreso tra 3,85% e 3,90%, in calo rispetto all’asta del mese scorso. Esso si riporterebbe in buona sostanza ai livelli di settembre. Non è detto che ciò rappresenti un’inversione di tendenza stabile. I rendimenti potrebbero rimanere nei pressi dei massimi ancora per mesi. Molto dipenderà dai prossimi annunci della Banca Centrale Europea, a partire dal board di dicembre. Un’altra pausa sui tassi senza la comunicazione di ulteriori misure restrittive sul bilancio dell’istituto scatenerebbe una corsa agli acquisti dei bond.

Circa Redazione

Riprova

Cnpr forum, Zaffini (Fdi): “Più controlli e pene severe per prevenire morti sul lavoro”

“Stop a scaricabarile, serve assunzione di responsabilità di tutti” “Quello delle morti bianche e degli …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com