Zaia si appella a Mattarella: “Vogliono bloccare Autonomia”

“Faccio appello al presidente della Repubblica, perché dall’alto della sua esperienza, nel rispetto dei suoi poteri e delle sue prerogative, faccia sentire la sua voce perché la strada che porta all’autonomia venga sgomberata dagli ostacoli che ancora rimangono”. È l’appello lanciato dal governatore del Veneto, Luca Zaia, in un’intervista al Corriere della Sera. “Nessuno pensi – avverte Zaia – che l’autonomia possa diventare un cadavere eccellente. Per noi (e per 2 milioni e 300mila veneti) rimane una ragione di vita. Noi abbiamo votato un referendum che è stato validato dalla Consulta. Non siamo fuorilegge”.

Quanto al ministro Francesco Boccia, “sul tavolo c’è solo una montagna di buoni propositi. Se il ministro realizzasse davvero quello che ha in testa diventeremmo come la Svizzera. Però vedo truppe cammellate pronte ad entrare in azione per bloccare tutto”. Ovvero Renzi, che “sta replicando quello che ha fatto quand’era premier. Ha fatto ricorso contro il nostro referendum, ci ha vietato di utilizzare la tessera elettorale. Lui all’autonomia non ha mai creduto”. E i Cinque Stelle che “sono totalmente inaffidabili. Non hanno nemmeno capito che se avessero dato l’ok all’autonomia il governo gialloverde non sarebbe mai caduto”. Zaia conclude: “La pentola è in ebollizione. Non so dire quando butterà fuori il vapore ma prima o poi succederà. Il popolo non ne può più di subire sgarbi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com