Volontariato aziendale: dipendenti Timberland al michelepertutti camp

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – michelepertutti camp apre le porte al volontariato aziendale: la prima realtà ad aver dato la propria disponibilità per il secondo anno consecutivo è Timberland attenta al senso di comunità, quale luogo di reti sociali, cura delle persone e crescita condivisa.

Inclusione e associazionismo sono la strada di un percorso da vivere: le esperienze fatte insieme ampliano la percezione del mondo, connettono le persone apparentemente di mondi distanti, enfatizzano i concetti di dialogo e responsabilità attraverso lo spirito di servizio. Anche il volontariato aziendale è uno strumento per allenare skills utili nei processi professionali e nelle abilità necessarie al problem solving ; permette di entrare in relazione con l’altro, ascoltare ed essere ascoltati, secondo i propri tempi e in un ambiente sicuro.

In Timberland crediamo nel servire le comunità che ci circondano. Ecco perché abbiamo creato il programma Path of Service™ nel 1992 che offre ai dipendenti fino a 40 ore di tempo retribuito per servire le comunità attorno a noi” – sottolinea Alessandra Venturin Sr. Manager, Corporate Social Responsability EMEA nell`ambito del programma Path of Service di Timberland – “sosteniamo associazioni non profit, puliamo l`ambiente che ci circonda, piantiamo alberi. Nel mondo abbiamo già servito oltre 1,4 milioni di ore.

Nonostante i cambiamenti e le sfide (covid ad esempio), il nostro impegno è stato costante e instancabile” – conclude Alessandra Venturin – Path of Service ™definisce chi siamo, la nostra cultura di brand: è il nostro modo di creare un impatto positivo con i nostri colleghi e con le nostre comunità”.

“La relazione con i volontari, l’impegno dentro un team di lavoro in associazionismo per uno scopo ben preciso, ovvero il benessere dei nostri piccoli ospiti in un clima di divertimento e crescita – commenta la presidente Cristiana Carniel – arricchisce di un senso tangibile lo svolgimento di qualsiasi professione quotidiana che non è più solo riducibile a un “fare in sé” ma guarda a un orizzonte più ampio e totalizzante”.

Circa Redazione

Riprova

Nobu Matsuhisa protagonista all’Hotel Cala di Volpe co

Questa estate il ristorante rivela nuovi luoghi affascinanti con tavoli sul pontile e sul giardino …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com