Vicenza. 28enne condannato per aver estorto un bacio

Anche solo un bacio, se rubato, è forma di violenza. In provincia di Vicenza un ragazzo di 28 anni, è stato condannato ad un anno ed otto mesi di reclusione per aver estorto un bacio alla sua ex ragazza. In questo caso l’uomo, ha dovuto rispondere davanti al giudice di violenza sessuale (nell’ipotesi più lieve) e di molestie telefoniche. Per chiudere la vicenda l’uomo ha patteggiato. Come riporta oggi “Il Giornale di Vicenza”, i fatti risalgono al luglio del 2009 quando il fidanzato venne scaricato dalla ragazza 23enne e cominciò a tempestarla di telefonate e messaggi per tentare di riprendere la loro relazione. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato un appuntamento chiesto dal giovane alla ragazza. In quell’occasione l’innamorato ha estorto il bacio con la violenza, immobilizzando la sua ex che a quel punto l’ha denunciato ai carabinieri. Per legge, quel bacio estorto contro la volontà configura il reato di violenza sessuale anche se di tenue gravità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com