Verona, benzina contro coppia omosessuale

Nuova aggressione omofoba a Verona, dove un uomo ha gettato benzina su un ragazzo di 23 anni, sposatosi in Spagna con un uomo di 59. Stando alle testimonianze, l’aggressione  avvenuta in piena notte. Il più giovane della coppia, svegliatosi a causa di alcuni rumori sul pianerottolo della propria abitazione, ha aperto la porta e ha trovato di fronte a sé un uomo che gli ha gettato addosso della benzina. Nei pressi della villetta sono state trovate altre tre taniche. L’aggressore è scappato facendo perdere le sue tracce.

Il ventitreenne è caduta a terra e ha riportato problemi alla retina a causa della benzina entrata negli occhi. Il ragazzo è stato portato in ospedale per accertamenti e per le contusioni riportate nella caduta.

Di fronte alla porta della propria abitazione, la coppia ha trovato anche alcune scritte sui muri. Segni nazisti e offese omofobe. ‘Vi metteremo tutti nelle camere a gas’, recita una delle scritte. Lo stesso aggressore avrebbe anche tagliato le ruote della macchina della coppia.

Già lo scorso 11 agosto i due erano stati vittime di un’aggressione omofoba, quando nella piazza centrale di Verona erano stati prima insultati e poi picchiati. Nonostante l’impegno delle associazioni per la difesa dei diritti degli omosessuali, i due hanno ricevuto diverse lettere minatorie.

La denuncia dell’Arcigay: ‘I fascisti sono fuori controllo, legittimati da una politica che usa gli stessi argomenti. È un’aggressione terribile, senza precedenti’,  ha commentato il segretario nazionale di Arcigay Gabriele Piazzoni: ‘Stiamo assistendo a un crescendo gravissimo di violenza, in cui l’odio omotransfobico assume forme drammatiche e assolutamente allarmanti. I fascisti sono ormai fuori controllo, legittimati da una politica che usa i loro stessi argomenti e che li rende forti’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com