Vercelli: anziana sbranata da due cani nel suo letto, in manette la figlia

Immobilizzata da anni nel suo letto, lo stesso letto in cui ha trovato la morte. Una sorte assurda quella di Lidia Bider, 83 anni, sbranata da due cani nella sua casa a Carisio, nel vercellese. Più che una normale abitazione, l’edificio in cui la donna viveva, era adibito a canile. Più di 100 animali le ‘facevano compagnia’ nella struttura di proprietà della figlia dell’anziana signora.  La stessa figlia che ha chiamato i carabinieri quando ha trovato la madre esamine. Quando i militari sono arrivati nell’abitazione hanno trovato l’anziana ormai senza vita, sbranata da un dalmata di razza spagnola e da un rottweiler che pare fossero tenuti nella stanza della pensionata. Da quanto accertato dai carabinieri tutta l’abitazione era adibita a canile e nel complesso l’intera struttura risultava contenere quasi un centinaio di animali, molti dei quali in pessime condizioni. Precarie le condizioni igieniche dell’intero edificio. Sul posto sono intervenuti anche i medici del servizio veterinario dell’Asl di Vercelli ed il Sindaco di Carisio.

I carabinieri, coordinati dalla Procura di Vercelli, hanno arrestato la figlia 56enne dell’anziana e il suo convivente, ritenuti responsabili in concorso di maltrattamenti e abbandono di persona incapace con conseguente morte.

Ulteriori elementi potranno giungere dal responso dell’autopsia disposta dall’Autorità Giudiziaria.

Circa redazione

Riprova

L’eredità di Maradona

La vita sentimentale di Diego Amando Maradona  è stata particolarmente vivace: è stato sposato con …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com