Venezuela, Juan Guaidò chiede incontro a Salvini e Di Maio

Scende in campo personalmente Juan Guaidò per cercare di far cambiare idea all’Italia. Come riportato da Repubblica, il presidente ad interim del Venezuela ha inviato una lettera ai due vicepremier per chiedere “un incontro il prima possibile finalizzato ad uno scambio di opinioni sulla decisiva transizione del Paese. In particolare vorremmo poter rappresentare la necessità di giungere in tempi rapidi e grazie al sostegno della Comunità internazionale, a libere elezioni democratiche“. Al momento ancora nessun commento ufficiale da parte di Matteo Salvini e Luigi Di Maio che sulla vicenda hanno da sempre una posizione molto differente. Il leader del Carroccio in più occasioni ha confermato il suo appoggio a Juan Guaidò e questo incontro potrebbe essere il consolidare un rapporto di stima iniziato nei mesi scorsi. Diverso, invece, il pensiero del M5s che si è sempre dichiarato neutro ma il summit dovrebbe avvenire visto che il partito si è sempre detto aperto al dialogo.

  Mentre Guaidò chiede aiuto all’Italia, il braccio di ferro tra Stati Uniti e Nicolas Maduro continua. Dalla Casa Bianca hanno annunciato la loro intenzione di inviare due camion con aiuti umanitari per la popolazione messa in ginocchio da questa crisi interna.

 Secca la risposta del leader chavista che si è detto in disaccordo con questa decisione: “A Cucuta non entrerà nessuno – riporta il sito di Repubblica – cosa pensano di fare? Come se noi non avessimo alcuna forza militare su cui contare per difendere il Venezuela. Qui non entrerà nessun soldato invasore, da qualsiasi parte provenga. Ve lo assicuro io, in quanto comandante della forza nazionale bolivariana“.

Secondo quanto riportato dai media locali nei giorni scorsi ben sette bambini hanno perso la vita per mancanza di medicine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com