Usa: si rifiuta di abbassare l’arma, 14enne ucciso dalla polizia

Un 14enne di origini afroamericane, è stato ucciso nella notte da un colpo di pistola sparato da un agente della polizia di New York, nel Bronx. Secondo il resoconto della polizia, l’adolescente Shaaliver Douse, è stato sparato dopo essersi rifiutato di abbassare la pistola, ricevuto dai due agenti in pattuglia. La polizia ha diffuso un video di sorveglianza in cui si vede il ragazzo sparare contro un gruppo di uomini all’esterno di un negozio e poi inseguire una persona. La zia di Douse, Quwana Barcene, ha detto al New York Post che il ragazzino era figlio unico: “Non è giusto, una madre non dovrebbe seppellire un figlio”. Douse era già stato accusato a maggio di tentato omicidio.

Circa redazione

Riprova

Sfida al femminile per l’Eliseo: Marine Le Pen e Anne Hidalgo

Dovrà vedersela con due donne, Emmanuel Macron. Ieri, infatti, sia il sindaco socialista di Parigi, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com