Usa. Gli trapiantano rene e muore di rabbia

Doveva salvarsi con l’operazione ed invece è morto. Ennesimo caso di malasanità. Un uomo è morto per aver contratto la rabbia in seguito al trapianto di un rene subito oltre un anno fa: è accaduto negli Stati Uniti, nel Maryland. Cosa che ha spinto le autorità sanitarie a curare altre tre persone che hanno ricevuto organi dallo stesso donatore. A riferirlo è la Bbc. I medici non avevano sospettato che a causare la morte del donatore fosse stata la rabbia e per questo non avevano fatto il test. Generalmente negli Usa non ci sono più di tre casi di rabbia l’anno. In questo caso il donatore aveva contratto la malattia da un procione in Florida nel 2011, dopo essersi trasferito lì dal North Carolina. Alle persone cui è stato trapianto cuore, fegato e l’altro rene, i medici stanno ora somministrando i vaccini anti-rabbia. “Il trapianto è stato fatto – spiega il Cdc – oltre un anno prima che l’uomo trapiantato sviluppasse i sintomi e morisse di rabbia. Un periodo di incubazione più lungo del normale ma non insolito. A parte questo caso, i benefici del trapianto d’organo superano generalmente i rischi”.

Circa redazione

Riprova

Migranti: 78 sbarcati ad Augusta e trasferiti a Pozzallo

Nel pomeriggio di ieri sono sbarcati nel porto di Augusta 78 migranti. I naufraghi sono …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com