Usa. Continua la caccia al killer Christopher Dorner

La polizia di Los Angeles, è ancora sulle tracce di Christopher Dorner, l’ex poliziotto che nella giornata di mercoledì ha ucciso quattro persone. Per alcune ore si è pensato, che l’ex poliziotto, fosse morto bruciato nella baita in cui era rifugiato da ieri pomeriggio. Ma subito è arrivata la smentita da parte della polizia, che ha dichiarato di non essere ancora entrata nella casa di montagna in cui si rifugiava l’omicida. Secondo Bbc gli agenti sarebbero ancora sulle sue tracce. La caccia all’uomo aveva preso una svolta ieri pomeriggio, quando il 33enne avrebbe aperto il fuoco contro alcuni poliziotti a un posto di blocco mentre fuggiva a bordo di un’auto rubata: il bilancio di quest’ultima  sparatoria, sembra di essere di un morto e un ferito tra gli agenti. In un lungo manifesto pubblicato su Facebook Dorner, sostiene di volersi vendicare per essere stato licenziato dall’Lapd senza una giusta causa. Sempre ieri i media americani hanno pubblicato un video nel quale l’omicida, in fuga da una settimana, entrava in un negozio per farsi ricaricare le bombole da sub. Intanto la taglia è salita da un milione di dollari a 1,1 milioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com