Usa. Azienda cinese denuncia Obama

La Ralls Corp, l’azienda cinese che intendeva realizzare il parco eolico bloccato da un veto del presidente Barack Obama, ha deciso di passare al contrattacco. L’azienda, riferisce la Bbc, ha citato in tribunale il presidente, sostenendo che Obama “ha agito in maniera illegale e non autorizzata”. La Casa Bianca la scorsa settimana aveva bloccato il progetto della Ralls Corp per ‘ragioni di sicurezza nazionale’, poiché il parco eolico per la produzione di energia elettrica sarebbe dovuto sorgere nei pressi di una base navale nell’Oregon. Si è trattato del primo intervento governativo per impedire un investimento straniero attuato negli Stati Uniti nel corso degli ultimi 22 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com