Università, Ghizzoni:“Test ammissione? Solo una copertura”

“I test di ammissione? Una copertura per non risolvere alla radice i problemi dell’università”. Non ha peli sulla lingua,  Manuela Ghizzoni, presidente della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati. “I test di ingresso non sono il problema, sottolinea Ghizzoni,  ma solo il campanello d’allarme della crisi del sistema della conoscenza causato dalle inadeguate politiche scolastiche e universitarie degli ultimi anni” .

 Secondo la parlamentare “numero chiuso e programmato sembrano esse scelte determinate più da problemi organizzativi, che da valutazioni sulla capacità del mercato di assorbire nuovi laureati. In un contesto generato da politiche di tagli agli atenei e da norme poste per circoscrivere l’offerta formativa – spiega Ghizzoni – i test di ingresso sono la copertura per non risolvere alla radice alcuni i problemi dell’università e della scuola. E’ da quest’ultima, infatti, che dovrebbe arrivare l’indirizzo all’orientamento sulla scelta universitaria: un ciclo formativo di cinque anni dovrebbe rappresentare un percorso capace di mettere a valore le attitudini degli studenti, di orientarli nella scelta adeguata anche attraverso iniziative di concerto con gli atenei. Una scelta che, troppo spesso, rischierebbe di scontrarsi anche con la mancanza di risorse per la piena realizzazione del diritto allo studio. Le carenze del sistema universitario nel fare fronte a problemi di carattere didattico e organizzativo, le assenza di forme di orientamento, e un vero e proprio buco nero del diritto allo studio – conclude la presidente Ghizzoni – sono le vere questioni di cui la classe politica dovrebbe farsi carico.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com