Ungheria. Esponenti della maggioranza ripropongono la pena di morte

Gli esponenti di maggioranza dell’Ungheria, vorrebbero reintrodurre la pena di morte. La decisione, è stata adottata dopo l’efferata uccisione di nella città di Pecs, nel sud del Paese, di una giovane psicologa della polizia. Lo scrive oggi il sito d’informazione politica index.hu. “Gli eventi degli ultimi anni e specialmente quelli degli ultimi giorni hanno provato che, per proteggere la società, la pena capitale deve essere reintrodotta”, si legge in un comunicato di alcuni parlamentari Fidesz. Dal canto suo, Jobbik, ha annunciato che presenterà una proposta di legge per reintrodurre la pena di morte. Nessun Paese dell’Unione europea (Ue) ha ancora nella sua normativa la pena capitale. L’Ungheria, inoltre, è firmataria della Carta europea dei diritti fondamentali che esplicitamente vieta la pena di morte. Il governo di destra non ha ancora fornito un suo preciso orientamento, ma una fonte anonima ha detto a index che l’iniziativa dei parlamentari è considerata propagandistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com