Una “taglia sui corrotti”, la ricetta di Giorgia Meloni contro il malaffare romano

Una taglia sulla testa dei corrotti per eliminare uno dei maggiori problemi della Capitale d’Italia. E’ la ricetta dell’aspirante sindaco di Roma Giorgia Meloni, candidata per Fratelli d’Italia, avanzata su Facebook ieri sera. Meloni, si legge, si impegna a creare, qualora venisse eletta, un premio in denaro per chi denuncia un disonesto. Unica condizione affinché il delatore possa intascare la taglia è che il disonesto venga condannato in via definitiva.

“Se vengo eletta sindaco di Roma – ha scritto infatti Meloni -, tra le mie priorità ci sarà la lotta alla corruzione. Sto studiando il modo per mettere una “taglia sui corrotti”: se denunci un corrotto e questo viene condannato in via definitiva, il Comune ti dà un premio in denaro. Chi ruba è un traditore che ci rende tutti più poveri. La corruzione a Roma è dilagante e per sconfiggerla c’è bisogno dell’aiuto di tutti. Nessuno si giri più dall’altra parte”.

 

Se vengo eletta sindaco di Roma, tra le mie priorità ci sarà la lotta alla corruzione. Sto studiando il modo per mettere…

Pubblicato da Giorgia Meloni su Giovedì 31 marzo 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com