‘UN ROMANO A MARTE’, prima assoluta per l’opera inedita di Vittorio Montalti

 

Venerdì 22 novembre, a chiusura della Stagione 2018/19 del Teatro dell’Opera di Roma, ha debuttato al Teatro Nazionale UN ROMANO A MARTE, opera per attore, voce recitante, tre cantanti, orchestra ed elettronica, vincitrice del premio di composizione del Teatro dell’Opera di Roma del 2015.

Prima rappresentazione assoluta per quest’opera inedita scritta da Vittorio Montalti, compositore romano, classe 1984, uscito dal Conservatorio di Santa Cecilia, che ha approfondito lo studio della musica elettronica all’IRCAM di Parigi e vincitore del Leone d’Argento alla Biennale Musica, compositore prolifico nonostante la giovane età. Il librettista Giuliano Compagno, si ispira al testo di Ennio Flaiano “Un marziano a Roma” e al clamoroso insuccesso che ne ebbe la sua rappresentazione teatrale del 23 novembre 1960 al Teatro Lirico di Milano con Vittorio Gassman e Ilaria Occhini nei panni dei protagonisti. Compagno parte quindi dal ricordo di un fallimento per inventare una nuova opera Atmosfere oniriche, sognanti, a tratti nostalgiche veicolate da una composizione musicale volutamente slegata e contaminata. C’è stupore, instabilità nelle molteplici diversità che danno vita ad un eclettico mosaico dove la vocalità classica si sposa con la musica elettronica. Si assite alla sinergia tra mezzi di comunicazione diversi, apparentemente conflittuali che trovano però la loro complementarietà anche se non sempre si riesce ad individuare la logica della scrittura e del racconto. Non è poi detto che ci sia da parte dell’autore l’intenzione di rivelarlaMolto conosciuto al pubblico romano grazie alle sue regie di Opera Camion, progetto di divulgazione nelle periferie della capitale, Fabio Chertisch compone e scompone dei quadri con elementi ben precisi, essenziali ed efficaci, che con il loro significato narrativo seguono lo sviluppo drammaturgico. Le scene e i costumi sono di Gianluigi Toccafondo che dal 2014 è l’autore dei manifesti per il Teatro dell’Opera, sul grande schermo cinematografico che fa da sfondo alle azioni scorre la sua arte, le sue pitture in movimento prendono vita e sono esse stesse parte integrante del raccontoSul podio il Maestro John Axelrod, che durante la conferenza di presentazione ha avuto modo di suggerire l’approccio a quest’opera: “Bisognerebbe mantenere nel giudizio e nell’osservazione anche una sorta di estetica, un approccio estetico che è quello del tempo in cui viviamoIl cast è variegato essendo composto da cantanti, attori e mimi. I ruoli vocali richiedono versatilità e sono interpretati da Rafaela Albuquerque (Ilaria Occhini), Domingo Pellicola (Ennio Flaiano) e Timofei Baranov (Kunt il Marziano), tutti provenienti dal progetto “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma.

Proporre a Roma un’opera di questo genere è sì importante per la sua contemporaneità, ma anche perchè imperniata sulla figura di Ennio Flaiano, un uomo, scrittore e giornalista legato non solo al mondo della letteratura, ma molto presente in quello della cinematografia, un grande protagonista della cultura italiana. Il Teatro dell’Opera di Roma ha prodotto un lavoro ispirato alla città che le rende omaggio evocandone atmosfere perdute.

Assistere ad un’opera inedita, alla sua prima rappresentazione, avere l’occasione di conoscerne il librettista e il giovanissimo compositore, è qualcosa di rarissimo al giorno d’oggi. Spesso si pensa che il mondo operistico sia fermo e cristallizzato e invece occasioni come questa danno l”opportunità di ricredersi e avere consapevolezza della nuova, fresca e giovane linfa che scorre nelle membra solo apparentemente dormienti dell’Opera.

C’è quindi vita su Marte e ce ne è moltissima anche all’Opera di Roma!

UN ROMANO A MARTE

Opera per attore, voce recitante, tre cantanti, orchestra ed elettronica

Musica di Vittorio Montalti

Opera vincitrice del premio di composizione del Teatro dell’Opera di Roma del 2015

Libretto di Giuliano Compagno

PRIMA RAPPRESENTAZIONE ASSOLUTA. TEATRO NAZIONALE

DIRETTORE John Axelrod

REGIA Fabio Cherstich

SCENE, COSTUMI E VIDEO Gianluigi Toccafondo

LUCI Camilla Piccioni

PERSONAGGI ED INTERPRETI

ILARIA OCCHINI Rafaela Albuquerque*

ENNIO FLAIANO Domingo Pellicola*

KUNT IL MARZIANO Timofei Baranov*

IL CRITICO Gabriele Portoghese

CATERINA MARTINELLI Valeria Almerighi

Mimi attori Martha Festa, Jacopo Spampanato

*dal progetto “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma

ORCHESTRA DEL TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

NUOVO ALLESTIMENTO TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

L’evento è parte del programma “Contemporaneamente Roma 2019” promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale.

con sovratitoli in italiano e inglese

www.operaroma.it

Loredana Margheriti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com