Umbria Jazz Festival, al via l’edizione 2013

La manifestazione perugina, conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, festeggia il suo quarantesimo anniversario. Manca un solo giorno all’edizione 2013 di Umbria Jazz Festival. Tra il 5 e il 14 luglio un cartellone ricco ed eterogeneo animerà un pubblico di appassionati. Assicurato, infatti, l’incontro tra diversi percorsi musicali: il jazz e le sue molteplici espressioni pop, soul, reggae, blues e alcune inedite contaminazioni.

Per Umbria Jazz 2013 si esibiranno artisti di culto e giovani promesse, icone della black music e jazzmen impegnati con nuovi progetti. Confermata l’Arena Santa Giuliana come location principale per i grandi nomi. Ci sarà anche il Teatro Morlacchi per il jazz più ortodosso e, tra le novità di quest’anno, Palazzo della Penna per i concerti organizzati in collaborazione con Young Jazz e Comune di Foligno.

Tra i maggiori appuntamenti di quest’anno, il ritorno di uno dei più grandi pianisti di sempre: Keith Jarrett. L’artista si esibirà all’Arena il 7 luglio con Gary Peacock al contrabbasso e Jack DeJohnette alla batteria. Si attende, poi, l’esordio di John Legend. Cantante, compositore e musicista, ma soprattutto uno dei maggiori rappresentanti della produzione soul statunitense, sarà di scena il giorno successivo per la sua prima volta alla festival di Perugia. Si prosegue con una serata tutta italiana durante la quale si alterneranno Pino Daniele e Mario Biondi. Il 12 luglio, invece, un nuovo grande evento della stagione jazz con il duo pianistico composto da Herbie Hancock e Chick Corea. Sabato 13 l’incontro tra la musica jazz e la classica: Stefano Bollani e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. La serata conclusiva sarà interamente dedicata al Brasile: “un omaggio a una terra ricca di fascino e contraddizioni che ha espresso grande musica e grandi interpreti come Gal Costa e Gilberto Gil” come si legge dal comunicato dell’evento.

Infine spazio alle nuove leve, con gli appuntamenti di Palazzo della Penna per un’importante finestra sulle nuove generazioni,  gli italiani emergenti e le sperimentazioni musicali; ma anche attraverso la seconda edizione del Conad Jazz Contest, che darà a nove giovani talenti la possibilità di esibirsi sui palchi del Festival.

Insomma, un’edizione accessibile a tutti. Anche al pubblico pagante meno facoltoso. Ticket a partire da 15 euro per i concerti più attesi.

Riccardo Rapezzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com