Ultimatum di Squinzi a Letta

E’ perentorio il leader della Confindustria Giorgio Squinzi nel rivolgersi ad Enrico Letta: “Non venire a mani vuote il 19 prossimo nella riunione del nostro direttivo. Ti ho presentato le nostre priorità da realizzare in tempi strettissimi. Diversamente mi appellerò a Napolitano che troverà le decisioni giuste”. Teme innanzitutto Squinzi che un impasse del Governo avrebbe effetti molto negative sul fronte dello sviluppo e delle risposte alla crisi, fortemente sollecitate dalle imprese. Sarebbe un grosso problema se il premier Letta si presentasse senza risposte concrete al pressing degli industriali. Le risposte dovranno essere principalmente economiche e finanziare tanto da far dire al leader di Confindustria: “Qui i soldi, qui il cammello”. Squinzi è stato a Firenze per il convegno “Le città metropolitane, una riforma per il rilancio del Paese”, organizzato dalla Rete associazioni industriali metropolitane. Chi lo ha visto entrare a Palazzo Vecchio gli ha chiesto: “Ma è qui per incontrare Renzi?”. Certo, ha risposto Squinzi, ma solo perché Renzi porterà un saluto al convegno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com