Ucraina: russi bombardano centrale nucleare Enerhodar, è in fiamme

Le truppe russe hanno iniziato a bombardare la più grande centrale nucleare d’Europa in Ucraina. L’impianto si trova a Enerhodar, una città sul fiume Dnepr che rappresenta un quarto della produzione di energia del paese. Un portavoce dell’impianto ha detto che i bombardamenti sono iniziati all’inizio di venerdì. Un funzionario del governo ucraino afferma che è visibile il fumo dell’incendio.

Un funzionario del governo ha detto all’Associated Press che sono stati rilevati livelli elevati di radiazioni vicino al sito della centrale nucleare di Zaporizhzhia, che fornisce circa il 25% della produzione di energia del paese. Andriy Tuz, portavoce dell’impianto, ha detto alla televisione ucraina che è urgente fermare i combattimenti per spegnere le fiamme.  Nel confermare l’incendio, il sindaco di Enerhodar, Dmytro Orlov, in un breve messaggio video condiviso dai media ucraini locali ha esortato le truppe russe a smettere immediatamente di bombardare l’impianto. In precedenza aveva riferito di intensi combattimenti tra le forze ucraine e russe alla periferia della città. Oltre a quella di Zaporizhzhia, l’Ucraina ha altre tre centrali nucleari attive.

Circa Piera Toppi

Riprova

Gas: pacchetto di Berlino per evitare ricadute su mercati finanziari

Da quanto si apprende a Bruxelles, la Germania è intervenuta con un pacchetto nazionale sostanzioso …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com