Ucraina: 16 pazienti oncologici in Italia grazie a un volo Cross

Sedici pazienti ucraini, di cui due minori, tutti con patologie tumorali, arrivano nel pomeriggio in Italia grazie a un volo gestito dalla Centrale Remota Operazioni Soccorso Sanitario (Cross) che ha sede a Pistoia. Il volo della Guardia di Finanza, partito stamani alle 9.30 da Pratica di Mare atterrerà a Reciov nel sud della Polonia, dove si trova una base CROSS con un team di sanitari e un interprete. Da lì ripartirà con a bordo i 16 pazienti ucraini per atterrare, in due soste, a Bologna e a Fiumicino e distribuire i pazienti nelle regioni che li ospiteranno: Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Lazio e Campania. Lo rendo noto l’ufficio stampa della Regione Toscana.

La Toscana, in particolare, accoglierà due adulti, uno di 18 anni e un altro di 35 che verranno portati negli ospedali di Siena e di Pisa. Fino ad oggi la CROSS ha organizzato 25 operazioni con l’Ucraina – 23 voli e due trasferimenti con ambulanze – portando in Italia 187 pazienti fra feriti e malati oncologici. Delle 25 operazioni, 12 sono state eseguite con aerei della Guardia di Finanza, 8 con voli messi a disposizione da privati, 3 con voli della Guardia Costiera e due, come detto, con ambulanze. “Prosegue l’impegno della CROSS – ha detto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani – una realtà unica e un’eccellenza in Europa che nei momenti più difficili prontamente reagisce mettendo in campo azioni e organizzazione sempre finalizzate a rendere gli interventi efficaci, veloci e vicini alla popolazione. Punto di forza di questa grande esperienza è sicuramente la stretta sinergia con il Volontariato insieme al quale e’ stato possibile raggiungere questi risultati straordinari. Il mio Grazie di cuore va a tutto il sistema che mostra uno dei volti più belli della Toscana e di cui come toscano vado particolarmente orgoglioso”.

Circa redazione

Riprova

Caporalato: dieci ore lavoro a 100 euro al mese, 24 indagati

Sei caporali reclutavano personale in nero, e lo obbligavano a montare sistemi di irrigazione in …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com