Nella foto distribuita dall'ufficio stampa il 22 novembre 2012 un'immagine della mostra dell'artista messicana Elina Chauvet, 'Zapatos Rojos' (Scarpe rosse) a palazzo Ducale di Genova in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. ANSA/UFFICIO STAMPA PALAZZO DUCALE +++EDITORIAL USE ONLY - NO SALES+++

Uccide la moglie, assolto per “delirio di gelosia”

Assolto perché incapace di intendere e volere a causa di un totale vizio di mente per “un delirio di gelosia”. Si è chiuso così il processo davanti alla Corte d’Assise di Brescia a carico di Antonio Gozzini, 70enne che un anno fa in città uccise la moglie Cristina Maioli, insegnante di scuola superiore che era stata poi vegliata per ore dal marito.

La difesa dell’uomo, che non era presente in aula, aveva chiesto l’assoluzione ritenendo incapace di intendere e volere Gozzini al momento dell’omicidio, come riconosciuto dalla Corte, mentre il pm Claudia Passalacqua aveva chiesto l’ergastolo.

l

Circa Redazione

Riprova

Scoppia incendio in casa, disabile 73enne muore a Olbia

Tragedia nella notte a Olbia dove un uomo di 75 anni è morto nell’Incendio della …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com