Tweet di Saviano contro gli agenti, Gabrielli: ‘Accuse ingiuste e ingenerose’

‘Stiamo attraversando un momento particolare nella vita del Paese, vigilia di un appuntamento elettorale importante e caratterizzato da qualche tensione politica. Proprio per questo credo sia interesse di tutti non contribuire ad alimentarle, nè coinvolgere nelle dispute quotidiane istituzioni di garanzia come la nostra, tirandole da una parte o dall’altra’. Così il capo della Polizia Franco Gabrielli, risponde al tweet di Roberto Saviano.

In una intervista al Corriere della Sera, Gabrielli precisa: “Noi siamo la polizia di Stato, non una polizia privata al servizio di questo o quel ministro”, afferma. Replica al tweet di Saviano sulla Polizia ridotta a servizio d’ordine di partito, già al centro di un botta e risposta sui social, rincara: “Si è trattato di accuse ingiuste e ingenerose”, “come vertice di questa amministrazione posso provare fastidio e preoccupazione quando il ministro dell’Interno viene definito ‘ministro della Malavita’, ma non mi sono mai permesso di interloquire”.

Se però – prosegue il capo della polizia – la mia amministrazione viene chiamata in causa con affermazioni false, ho il dovere, oltre che il diritto, di reagire e di chiedere rispetto”. “Sono chiamato a servire lo Stato nell’interesse dei cittadini, ricevo le direttive del governo, sono sottoposto alla legge. Sono i tre capisaldi che ispirano la mia azione. In undici mesi di permanenza del ministro Salvini al Viminale – precisa – non ho mai avuto da lui indicazioni contrarie a questi principi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com