Turismo. Crollano i prezzi degli hotel nelle città italiane

Nel mese di novembre, nelle principali metropoli europee i prezzi degli alberghi sono calati rispetto al mese di ottobre. Le riduzioni più sensibili si registrano nelle principali città italiane: Venezia (-44%), Roma (-31%) e Firenze (-30%). Cracovia invece, diventa in questo mese la destinazione più economica d’Europa; un soggiorno nella cittadina polacca costa in media 59 euro, il 23% in meno rispetto ad ottobre.

Tariffe ben più elevate a Ginevra, che scalza Venezia e torna ad essere la città più cara del continente: un soggiorno nella cittadina elvetica si attesta a novembre sui 228 euro. A seguire Londra che ritocca verso l’alto le tariffe del 4 % : dormire nella City costa in media 205 euro a notte. Iniziano poi le ricerche per le mete alpine in vista della stagione sciistica, e alcune località ritoccano verso l’alto i listini alberghieri. Livigno, città più ricercata del momento, presenta un costo medio di 125 euro, il 28% in più rispetto allo scorso mese. Aumenti in altre rinomate destinazioni invernali: Cervinia (123€, +24%), Courmayeur (208€, +14%), Cortina d’Ampezzo (144€, +7%) e Madonna di Campiglio (108€, +5%). Andamento altalenante nelle città tradizionalmente legate ai mercatini di Natale, che apriranno i battenti nelle prossime settimane. Trento e Bressanone sono tendenzialmente stabili e costano rispettivamente 89 e 145 euro di media a notte. Sensibile riduzione (-11%) delle tariffe a Merano dove un soggiorno si attesta sui 155€, mente cali più ridotti si registrano ad Arco (89€, -4%) e Bolzano (136€, -3%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com