Turchia: scontri per visita deputato Akp nel sud, 4 i morti

Sono quattro i morti in Turchia negli scontri avvenuti a Suruc, nel sud del paese vicino al confine siriano, durante una visita di un parlamentare del partito al governo. Secondo quanto riferito dai media locali, l’entourage del deputato dell’Akp, Ibrahim Halil Yildiz, e’ rimasto coinvolto in una rissa, di cui sono state fornite versioni differenti. I media vicini al governo del presidente Recep Tayyip Erdogan affermano che Yildiz e i suoi sostenitori sono stati attaccati da alcune persone armate di bastoni e coltelli. Le agenzie di stampa turche Anadolu e Dogan riportano invece di una sparatoria. Secondo Anadolu, i sostenitori del partito filo-curdo Hdp sono stati coinvolti nella rissa, mentre il fratello del parlamentare coinvolto sarebbe rimasto ucciso.

Tuttavia, i media critici con il governo hanno accusato le guardie del corpo del deputato di aver aperto il fuoco in un mercato cittadino dopo che il parlamentare era stato contestato da alcuni ambulanti. L’ufficio del governatore provinciale di Saliurfa, dove si trova Suruc, ha fatto sapere in un comunicato che “la rissa e’ scoppiata tra due gruppi” durante la visita del parlamentare e che 3 persone sono state uccise e altre 9 sono state ferite durante un “incidente” avvenuto dopo la sua partenza. Uno dei feriti e’ morto successivamente in ospedale. Il deputato Yildiz e’ rimasto illeso. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha accusato l’Hdp e il partito dei lavoratori curdi (Pkk) di aver provocato la rissa. “Questa e’ la dimostrazione piu’ ovvia del fatto che l’Hdp e il Pkk non sono in grado di rinunciare al sangue dei curdi per alimentare la loro strategia di espansione”, ha detto Erdogan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com