Turchia, continua la protesta. Ieri cinquanta arresti

Battaglia vinta ma continuano gli arresti della polizia, secondo alcuni solo ieri circa cinquanta. I manifestanti pur avendo avuto rassicurazioni dal premier Erdogan sulla sospensione delle attività, in attesa del parere della magistratura turca, in una nota fanno sapere che il movimento continuerà la sua attività. La protesta per la trasformazione del Gezi Park aveva spinto in strada migliaia di persone. Molti i momenti di tensione sino alla decisione di Recep Tayyip Erdogan si attendere la decisione della magistratura. Lo stesso premier si era  augurato che la manifestazione si concludesse entro la serata. Ma, come scritto in precedenza, stamane in una nota la Piattaforma Taksim ha detto che il movimento andrà avanti ”contro ogni ingiustizia nel nostro paese”: ”è solo l’inizio, la nostra lotta continua”. La notte è stata calma a Istanbul ma ci sono stati incidenti a Ankara dove la polizia ha usato i lacrimogeni per disperdere una manifestazione pacifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com