Tunisi: Isis rivendica attentato al bus

Lo Stato islamico ha rivendicato l’attentato di ieri al bus con a bordo diversi agenti della guardia presidenziale, descrivendo l’azione e l’attentatore kamikaze. Si tratta di Abou Abdallah Tounsi, ritratto anche in un fotogramma.

Il jihadista ha azionato la sua cintura esplosiva contro il bus. La cellula dello Stato islamico precisa che nell’operazione sono stati uccisi “una decina di apostati, ferendone altrettanti”. “I tiranni della Tunisia dovranno capire che non avranno pace e non ci fermeremo fino a che sarà in vigore la Sharia (la legge islamica, ndr) in Tunisia”, recita il comunicato diffuso dall’Is su Twitter.

L’ultimo bilancio delle vittime reso noto dal ministero della Sanità tunisina parla di 13 morti e 20 feriti, tra cui quattro civili. Il ministero dell’Interno tunisino ha riferito che per l’attentato sono stati utilizzati 10 chili di esplosivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com