Tumori, un presidio satellite a Giugliano

Già dall’autunno un presidio satellite del Monaldi a Giugliano. È la proposta di Flora Beneduce, consigliere regionale della Campania e componente della commissione che si occupa di Sanità e sicurezza sociale. L’attenzione sulla terra dei fuochi deve essere massima. Un’interfaccia sul territorio, che garantisca screening oncologici per la diagnosi e la cura, è assolutamente necessario per evitare che si consumino nel dramma del tumore vite e famiglie, dice l’onorevole Beneduce. Intervenire in modo tempestivo, evitando i disagi e i tempi per visite nel nosocomio napoletano, significa offrire opportunità per affrontare e vincere il cancro. L’idea di un presidio nell’area giuglianese nasce dal gruppo d’opposizione del consiglio comunale, guidato da Luigi Guarino. “Diverse associazioni, da “Insieme si può” a all’ “Osservatorio costiero” presieduto da Antimo Lucignano, si stanno battendo per contrastare il disastro dei roghi e per attivare il monitoraggio e la bonifica dei siti tossici, dice il consigliere Guarino. Tutte le sollecitazioni che giungono dalla società civile diventano battaglie per la difesa del diritto alla salute. La vicinanza di Flora Beneduce è per noi garanzia di un intervento concreto per sostenere le famiglie e garantire prevenzione e assistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com