Truffe: vendevano falsi biglietti vincenti lotteria, 28 arresti

Avvicinavano passanti e gli vendevano falsi biglietti della lotteria spacciandoli per quelli vincenti e offrendoli a un prezzo inferiore al premio da riscuotere: e’ una delle attivita’ criminose messe in atto da una banda sgominata con l’arresto di 28 persone in un’operazione dei Carabinieri di Rho, nel Milanese. I componenti, 22 cittadini peruviani, 3 italiani, 1 colombiano, 1 cubano e un egiziano, sono ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata ai furti aggravati, borseggi, rapine, furti in abitazione e ricettazione.

L’ordinanza di custodia cautelare – eseguita nelle provincie di Milano, Roma, Firenze e Mantova – e’ stata emessa dal Gip del Tribunale di Milano e prevede per 21 degli accusati il carcere, per 6 agli arresti domiciliari e per uno l’obbligo di presentazione alla Pg. L’indagine, avviate nel gennaio 2018, ha consentito di accertare l’esistenza di un gruppo criminale con base operativa in Milano, che pianificava e realizzava attivita’ in tutto il Centro-Nord Italia. Le vittime venivano selezionate in strada con il sistema del cosiddetto “tocomocho” che consiste nell’avvicinare le vittime (quasi sempre persone anziane o donne) sostenendo di avere un biglietto della lotteria pluripremiato non esigibile offrendolo in vendita al malcapitato ad una somma inferiore al valore del premio. Ulteriori dettagli saranno divulgati nel corso della conferenza stampa che si terra’ alle ore 12.00 presso la sala stampa del Comando Provinciale, in via della Moscova 21, alla quale prendera’ parte anche il pm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com