Truffa in atelier: suocera annuncia la finta morte della sposa

Truffa in un atelier abiti da sposa, a Savona. La suocera della sposa ha pensato bene di voler rendere unico il giorno del matrimonio della nuora: si è presentata nel negozio fingendosi la madre della sposa e raccontando che la figlia fosse morta. Il dramma si concludeva che l’abito doveva vestire per l’ultima volta la ‘povera’ figliola colpita da un aneurisma celebrale. Il pretesto subdolo era di ottenere commiserazione dalla titolare per non pagare i 500 euro, costo dell’abito.

La responsabile del negozio dopo aver consegnato l’abito alla donna ‘ furbetta’, ha cercato informazioni su eventuali necrologi dell’accaduto. L’assurda sorpresa, in giro non vi era odore di crisantemi ma di fiori d’arancio. A quel punto, la titolare, si è presentata al ricevimento, trovandosi difronte l’ignara sposa sorridente ed ha scoperto che la donna che si era finta per la madre, altro non era che la madre dello sposo. Senza più raggiri la negoziante ha ottenuto il pagamento immediato dell’abito.

Emilia Napolitano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com