Trovata morta a Fiumicino, confessa il personal trainer

Svolta nella morte di Maria Tonina Momilia ritrovata morta in un canale di bonifica di Fiumicino. Andrea De Filippis, il personal trainer sospettato di aver ucciso la donna, ha confessato il delitto. L’uomo si è presentato in caserma dai carabinieri accompagnato dal suo legale. Le ultime tracce della vittima portavano proprio alla palestra di De Filippis.

Il corpo senza vita della donna è stato trovato da un operatore del consorzio di bonifica in un canale di via Castegnevizza, a Fiumicino. La donna presentava una evidente ferita alla testa e segni di percosse non compatibili con una caduta. Questi elementi hanno fatto pensare alle forze dell’ordine che il decesso non poteva essere stato causato da una caduta ma legato ad un’aggressione probabilmente subita in un luogo diverso da quello dove è stato trovato il cadavere. Non è escluso che la donna sia stata uccisa proprio nella palestra di Andrea De Filippis. Maria Tanina Momilia, di origine belga, abitava a Fiumicino con il marito, un 46enne romano. Domenica sera l’uomo, intorno alle 20, si era presentato alla caserma dei carabinieri denunciando la scomparsa della moglie. Poi lunedì il tragico ritrovamento del corpo senza vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com