Treviso: uomo bastonato e soffocato in casa da compagna e amica

Un uomo di 57 anni, Paolo Viaj, è stato ucciso in una casa a Vittorio Veneto, in provincia di Treviso, dopo una lite con due donne che vivevano nello stesso appartamento. L’uomo sarebbe stato colpito a bastonate e poi soffocato con un cuscino. Le due donne, di 52 e 24 anni, hanno confessato ai carabinieri l’omicidio e si sono addossate la responsabilità dell’omicidio affermando di essersi difese dall’aggressione dell’uomo.

Entrambe le donne sono indagate, ma per il momento non è stato emesso alcun provvedimento restrittivo. Come riporta il quotidiano ‘Il Gazzettino’, le due sono state sentite dai carabinieri e dal pm. Inizialmente, sono state accompagnate in ospedale per alcune lievi escoriazioni, dovute, secondo il racconto delle due donne, dall’aggressione di Viaj. Poi la tragica confessione. La più grande d’età, secondo quanto si è appreso, aveva una relazione sentimentale con la vittima, mentre la 24enne era solo un’amica. L’uomo, da quanto si apprende, non avrebbe precedenti soprattutto per denunce di violenze fisiche.

Circa redazione

Riprova

Reati contro la P.A.: undici arresti e sequestrati 8,2 mln

Con l’accusa, a vario titolo, di aver commesso reati contro la pubblica amministrazione e contro …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com