Tonga: serviranno settimane per ripristinare le comunicazioni

Ci vorranno settimane per ripristinare le comunicazioni fra l’arcipelago di Tonga e il resto del mondo a seguito dell’eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Ha’apai, che sono limitate perché l’unico cavo di collegamento in fibra ottica è stato danneggiato dall’eruzione. A dirlo è la società proprietaria del cavo, Tonga Cable. Il presidente del suo board, Samiuela Fonua, spiega appunto che il cavo corre sulla barriera corallina e anche in mezzo a questa, che può essere molto tagliente, e pare sia stato reciso subito dopo l’esplosione. Sarà necessario che una nave sollevi il cavo per valutare i danni e poi delle squadre dovranno ripararlo: riparare un’unica rottura potrebbe richiedere una settimana, mentre per più rotture potrebbero volerci fino a tre settimane, spiega Fonua, aggiungendo che non è chiaro quando sarà sicuro per una nave spostarsi in prossimità del vulcano sottomarino per avviare il lavoro.

Pare che anche sia stato reciso anche un secondo cavo sottomarino, che collega le isole dell’arcipelago, ha aggiunto Fonua, precisando tuttavia che una rete telefonica locale sta funzionando, permettendo agli abitanti di Tonga di comunicare fra loro. Tuttavia Fonua spiega che la cenere continua a rendere difficili anche le telefonate satellitari all’estero.

Circa redazione

Riprova

Finlandia conferma, sospese forniture di gas russo

La Russia ha sospeso le esportazioni di gas naturale alla Finlandia, come già preannunciato nella giornata di …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com