Tibet. Sta bene l’ex monaco che ha cercato di immolarsi

Ieri, in Tibet un ex monaco buddista a Khamar, nella prefettura di Chamdo, ha tentato di immolarsi dandosi fuoco. Lo ha annunciato, un’associazione per la difesa dei Tibetani, spiegando che si è trattato del primo tentativo di questo tipo nella regione autonoma cinese. “Secondo informazioni trasmesse da microblog e pubblicate sui profili Facebook in tibetano, Tenzin Phuntsog è sopravvissuto (al suo tentativo di immolarsi) ed è stato ricoverato in ospedale”, ha indicato in un comunicato l’organizzazione International Campaign for Tibet (ICT).
Dal suicidio con il fuoco, a marzo, di un giovane del monastero di Kirti, in una regione tibetana della provincia del Sichuan, altri dieci monaci e monache buddisti hanno seguito il suo esempio. Almeno sette di loro hanno perso la vita. “Se le informazioni che abbiamo sono corrette, quello di ieri è stato il primo tentativo di immolarsi che ha avuto luogo nella regione autonoma del Tibet”, ha precisato l’organizzazione in difesa dei diritti dei tibetani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com